dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 settembre 2015

Dossier #sapevatelo

Lo start/stop è stato inventato da Fiat nel 1983

La Regata Energy Saving fu la prima auto nella storia a essere equipaggiata con questo dispositivo

Lo start/stop è stato inventato da Fiat nel 1983
Galleria fotografica - Fiat Reagata ESGalleria fotografica - Fiat Reagata ES
  • Fiat Reagata ES - anteprima 1
  • Fiat Reagata ES - anteprima 2
  • Fiat Reagata ES - anteprima 3
  • Fiat Reagata ES - anteprima 4
  • Fiat Reagata ES - anteprima 5
  • Fiat Reagata ES - anteprima 6

Il dispositivo Start/Stop è sempre più diffuso nelle auto odierne e quasi sicuramente vi sarà già capitato di guidarne una, sperimentando quella curiosa sensazione data dallo spegnimento automatico appena arrestati al semaforo e dall’altrettanto puntuale (quasi sempre) accensione non appena si sfiora la frizione. Che abbiate apprezzato o meno il sistema, vi sarete sicuramente accorti del progresso della tecnologia e forse vi sarete domandati quale sia stata la prima auto ad adottarlo. Se il vostro quesito ancora non ha trovato risposta (o se non avete buona memoria), state pronti a stupirvi, perché la vettura, o meglio la data in cui è arrivato sul mercato, lascerà di stucco anche il più preparato. Ebbene, la casa automobilistica che ha inventato lo Start/Stop è la Fiat e la vettura sulla quale ha debuttato era la popolarissima Fiat Regata, ribattezzata per l’occasione “Energy Saving”.

Anno 1983

Correva l’anno 1983, il concetto di eco-sostenibilità doveva ancora nascere e non si badava molto ai consumi, le auto bruciavano benzina con piombo e l’iniezione elettronica aveva da poco iniziato a diffondersi. In quegli anni il know-how tecnologico del Gruppo Fiat era di primissimo livello e il CRF (Centro Ricerche Fiat) era una fucina di nuove idee. Quella dello start/stop nacque quasi per caso, quando, grazie a un dispositivo artigianale realizzato per scopi statistici, l’ingegnere Mauro Palitto (allora Direttore di Fiat Auto), conteggiò il tempo che un’auto passava ferma immobile, magari a un semaforo, ma con il motore acceso. Da qui nacque l’idea di mettere a punto un sistema in grado di spegnerlo automaticamente durante le soste.

In anticipo sui tempi

Da un intervista che noi di OmniAuto.it abbiamo realizzato con l’Ing. Palitto anni fa, si capisce quanto questa invenzione fosse in anticipo sui tempi, con gli automobilisti che non capivano l’innovazione – nemmeno i concessionari del resto – mentre la percezione del problema ambientale era ancora di là da venire. Ad ogni modo, in realtà l’allestimento “Energy Saving” non era una novità assoluta per Fiat, visto che esistevano già la Uno e la Ritmo, le quali adottavano una serie di accorgimenti tecnici poi replicati sulla Regata ES, che però era l’unica ad avere lo Start/Stop.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Fiat , auto europee


Top