dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 16 settembre 2015

Dossier Assicurazioni

Assicurazione, tutto sulla polizza "Eventi naturali"

Qualche dritta per... mettere in una campana di vetro la vostra auto

Assicurazione, tutto sulla polizza "Eventi naturali"

È vero che già la polizza obbligatoria Rc auto rappresenta, spesso, un forte impegno economico. Questione che riguarda specialmente il Sud Italia, dove il 99% degli automobilisti, quelli onesti, paga le malefatte di un 1% davvero dannoso: le truffe si ripercuotono negativamente sui prezzi Rca. Tuttavia, può essere opportuno prendere in esame anche polizze accessorie, facoltative, per tutelare la vostra auto, e il vostro portafogli: in particolare, c’è la garanzia Eventi atmosferici.

Una sestina di cose da conoscere

1# Il nome. È una polizza non obbligatoria né per voi né per le assicurazioni, le quali sono libere di chiamarla come vogliono: qualcuna Eventi atmosferici, altre Eventi naturali. In genere, stanno da sole, talvolta in un pacchetto assieme alla polizza Furto e incendio.

2# Tutto l’elenco. In genere, gli eventi atmosferici coperti comprendono tempeste, bufere, uragani, grandinate, frane, valanghe, ma anche alluvioni, inondazioni, trombe d'aria e slavine. Spesso, i danni causati da ghiaccio o neve sono inclusi.

3# Terremoto? Difficile. Raramente, la polizza Eventi atmosferici include il sisma che danneggia direttamente la vettura. E se la macchina circola in una zona dove i terremoti sono frequenti, la polizza sarà piuttosto costosa, in rapporto anche al valore della macchina.

4# Su misura. Chiedete la vostro assicuratore di personalizzare la polizza in base agli eventi che hanno maggiore probabilità di verificarsi nella zona in cui abitate; o meglio, nell’area in cui viaggiate in auto, o dove lasciate parcheggiata la vettura.

5# Quale rimborso. Il risarcimento deve corrispondere al valore commerciale della macchina quale era al momento della calamità. A quella somma, dovete togliere lo scoperto e la franchigia, ossia la percentuale e l’importo in euro che resteranno sempre e comunque a vostro carico.

6# Documenti in quantità. Se un evento compreso nella polizza si verifica e vi danneggia l’auto, alla richiesta di risarcimento del sinistro accompagnate parecchie pezze d’appoggio: una denuncia delle forze del’ordine attestante che la calamità naturale ha avuto luogo. O procuratevi le rilevazioni dell'Osservatorio meteorologico più vicino al luogo in cui la vostra auto è stata colpita.

L’affare carrozzieri

Per legge, una volta che decidete di far riparare l’auto, siete liberi di portarla dal vostro carrozziere di fiducia, quello libero e indipendente, che non appartiene alla serie di carrozzieri convenzionati con la compagnia. La franchigia, e solo quella va applicata, come da contratto. Nell’eventualità in cui l’assicurazione raddoppi la franchigia perché la riparazione è stata effettuata dal carrozziere indipendente, fate causa tramite un buon legale.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni


Top