dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 settembre 2015

Auto aziendale, i 10 dispositivi preferiti

Immancabile il bluetooth, a seguire svettano i dispositivi di sicurezza

Auto aziendale, i 10 dispositivi preferiti
Galleria fotografica - Auto aziendale: gli accessori preferitiGalleria fotografica - Auto aziendale: gli accessori preferiti
  • Auto aziendale: gli accessori preferiti - anteprima 1
  • Auto aziendale: gli accessori preferiti - anteprima 2
  • Auto aziendale: gli accessori preferiti - anteprima 3
  • Auto aziendale: gli accessori preferiti - anteprima 4
  • Auto aziendale: gli accessori preferiti - anteprima 5
  • Auto aziendale: gli accessori preferiti - anteprima 6

C’è la valutazione del rapporto costi/benefici dell’auto a noleggio, esiste il confronto fra l’esborso per l’acquisto della flotta e l’affitto per anni, ma poi i clienti delle società di noleggio a lungo termine hanno anche determinate preferenze sui dispositivi. La top ten delle preferenze l’ha stilata il Centro studi auto aziendali, i cui risultati sono stati elaborati e resi noti dal Centro studi Continental.

La prime tre richieste

Si scopre così che il bluetooth è il dispositivo più richiesto sui veicoli che fanno parte delle flotte aziendali: ha ottenuto dai fleet manager una valutazione di 85,7 su una scala da 0 a 100. Infatti, il bluetooth permette di di stabilire in pochi secondi una conversazione telefonica all’interno dell’auto, senza la necessità di toccare il telefono: questo può anche rimanere all’interno di una tasca. Funzione preziosa per chi usa l’auto aziendale. La connessione al telefono cellulare viene effettuata in modo facile e immediato. Al secondo posto, l’ESP, con un punteggio di 77,6: il controllo elettronico della stabilità fa calare sensibilmente le probabilità di fare un sinistro, a beneficio anche di un’eventuale futura stipula dei contratti con la società di noleggio: meno incidenti si causano, meno pesante potrebbe essere il canone mensile dei contratti successivi. Medaglia di bronzo all’airbag supplementare (76,6 punti).

Le altre sette

A seguire, il controllo della trazione (71,8), il controllo di stabilità dinamica (71,5), il cruise control (71,1). E quindi il navigatore satellitare (70,9), il ripartitore di frenata (70,3), la ruota di scorta di dimensioni normali (69,7), e la funzione di parcheggio automatico o i sensori di parcheggio (64,8). Insomma, la sicurezza anzitutto, a tutela del driver cui l’azienda cliente darà la vettura della flotta presa a noleggio a lungo termine.

Peugeot 2008: Park Assist, il sistema che fa uscire l'auto dal parcheggio

Spesso ci lamentiamo che la tecnologia sulle nostre auto è troppa. Non è però solo colpa delle automobili e dei loro gadget: pensate ad esempio agli smartphone e ai tablet, di cui potremmo sfruttare molto di più le potenzialità se la connessione ad internet nei luoghi in cui viviamo fosse più capillare e veloce. Analogamente, c'è un dispositivo "automobilistico" che può sembrare superfluo, ma che ci semplificherebbe la vita se le città fossero un po' meno caotiche: il park assist, ovvero il sistema che parcheggia e fa uscire l'auto da solo.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , flotte aziendali


Top