dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 10 settembre 2015

I guai alla frizione? I 6 trucchi per tenerla a bada

Vi spieghiamo in modo semplice i “sintomi” per capire che va revisionata

I guai alla frizione? I 6 trucchi per tenerla a bada

È l'organo che consente di "staccare" il motore dalle ruote: parliamo della frizione. Così, puoi quindi cambiare facilmente le marce e mantenere il motore acceso quando partiamo. “Lavora” con il volano, il disco della frizione e il piatto spingidisco. Volete prevenire i guai alla frizione del cambio manuale? Allora allenate il vostro orecchio. Non è sempre una passeggiata, in quanto identificare i problemi alla frizione implica avere una certa sensibilità e abitudine al problema. Comunque, cercheremo di rendervi il compito meno difficile, accompagnandovi un gradino per volta.

Un passo dopo l’altro

1# Cominciamo con una questione semplice: il disco della frizione “incollato” al volano. Ve ne accorgiete perché non riuscite ad inserire nessuna marcia. Almeno per portarla sino al meccanico o se proprio avete necessità di muovervi da dove vi trovate cercate di far girare il motore in folle per far scaldare il cambio: dopodiché, inserite le marce.

2# Il cambio è inceppato? Con le ruote motrici leggermente sollevate dal suolo (qui serve l’aiuto di un qualche robusto vicino di casa), innestate la seconda e avviate il motore con la marcia inserita, poi premete la frizione e frenate: aiuterete il disco della frizione a staccarsi e dovreste riuscire ad inserire facilmente le marce.

3# Se l’inserimento delle marce è difficile, magari è semplicemente il livello dell'olio nella scatola del cambio che è basso: consultando il libretto di manutenzione, lo si riporterà al livello giusto.

4# Attenzione alla frizione che vibra o strappa al momento dell'innesto: il piatto spingidisco forse è deformato o la molla a diaframma indebolita. Qui serve un meccanico, prima di una rottura definitiva, che vi lascia in panne mentre circolate.

5# Se la frizione slitta, il motore va su di giri, ma l'auto non aumenta di velocità, la frizione potrebbe non essere ben regolata. Può darsi che il materiale di attrito del disco sia sporco o consumato.

6#Se il pedale di comando della frizione è diventato molto duro e la frizione è a comando meccanico, probabilmente il cavo o il leveraggio di azionamento sono grippati. Bisogna lubrificare il cavo e le varie articolazioni.

Tre allarmi fondamentali

Primo: il cambiamento dei giri del motore senza che l’auto acceleri. Il motore va su di giri ma la macchina non reagisce con una maggiore velocità. Secondo: la potenza cambia quando trascina un carico. Terzo: l’altezza del pedale della frizione a cui quest’ultima si innesta cambia rispetto al solito. Se avvertite questi tre allarmi, qualcosa non quadra a livello di frizione.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , sicurezza stradale


Top