dalla Home

Novità

pubblicato il 4 luglio 2007

Mercedes C63 AMG

L'anti BMW M3 ha 457 cavalli, 37 in più...

Mercedes C63 AMG
Galleria fotografica - Mercedes Classe C63 AMGGalleria fotografica - Mercedes Classe C63 AMG
  • Mercedes Classe C63 AMG - anteprima 1
  • Mercedes Classe C63 AMG - anteprima 2
  • Mercedes Classe C63 AMG - anteprima 3
  • Mercedes Classe C63 AMG - anteprima 4
  • Mercedes Classe C63 AMG - anteprima 5
  • Mercedes Classe C63 AMG - anteprima 6

Con un'anteprima a sorpresa ad appena 48 ore dalla presentazione ufficiale della nuova BMW M3, Mercedes apre il derby tutto tedesco rivelando le immagini e le specifiche tecniche della nuova C63 AMG, quanto di più vicino prodotto in serie possa esserci alla Classe C che partecipa al campionato DTM, la serie con le berline derivate dalla produzione più potenti del panorama sportivo mondiale.

La versione top di gamma della nuova Classe C eredita dalle sorelle maggiori della famiglia AMG il propulsore V8 da 6.3 litri assemblato a mano dalla divisione hi-performance di Affalterbach, che sulla C63 AMG è in grado di sprigionare la spropositata potenza di 457 cavalli a 6.800 giri e una coppia di 600 Nm. Grazie ad un rapporto peso/potenza di 3,6 kg/CV la versione più estrema della Classe C accelera da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi, ma la velocità di punta è stata limitata elettronicamente a 250 km/h. La trasmissione è invece affidata ad un cambio sequenziale con comandi al volante a 7 velocità, programmabile in tre configurazioni: "S" (Sport), " C" (Comfort) ed "M" (Manual).

Negli esterni le differenze con la versione standard della Classe C riflettono in maniera decisa la vocazione corsaiola della berlina tedesca e sono funzionali alle potenzialità tecniche e prestazionali. Ad esempio i due "powerdome" sul cofano si sono resi necessari per accogliere nel vano motore il poderoso propulsore, le aperture sul paraurti anteriore provvedono a fornire l'aria necessaria ai radiatori supplementari dell'olio e il discreto spoilerino posteriore fornisce la deportanza appropriata viste le velocità in ballo. Nuovo anche il paraurti posteriore, con diffusore a tre pinne e le aperture necessarie per lo scarico a quattro terminali.

Anche i passaruota allargati sono stati adottati per contenere un asse anteriore ampliato di 35 mm con pneumatici da 235/40 R 18, mentre il retrotreno poggia su pneumatici 255/40 R 18, è stato allargato di 12 mm e ha ricevuto un maggiore angolo di camber. Ovviamente anche sospensioni e cinematismi sono stati riprogettati da AMG ed è stato potenziato l'impianto frenante, che vanta dischi anteriori da 360 mm con pinze a sei pistoni e posteriori da 330 mm con pinze a 4 pistoni. I freni sono inoltre controllati da un sistema ESP disinseribile e programmabile sulla funzione "Sport", che ne limita l'intervento senza togliere sensibilità alla frenata.

L'appeal sportivo non manca chiaramente anche negli interni, per i quali AMG ha fornito sedili sportivi regolabili anche nei supporti laterali e lombari, uno sterzo a tre razze con la parte inferiore appiattita e una strumentazione specifica con un menu attivabile tramite comandi al volante. La modalità "Warm Up" mostra le temperature di olio e liquido refrigerante, il programma "Set Up" informa sulla configurazione in uso di ESP e trasmissione, mentre la modalità "Race" attiva il cronometro per misurare i tempi sul giro.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Mercedes-Benz , serie speciali


Top