Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 8 settembre 2015

Rc auto, l'importanza dei testimoni nell'incidente

Le colpe del sinistro si individuano sia con la perizia tecnica che grazie ai testimoni

Rc auto, l'importanza dei testimoni nell'incidente

Un incidente complesso, di cui non si conoscono le responsabilità, è una gatta da pelare. Ancor più se la perizia tecnica viene smentita dai testimoni. Proprio di questo si occupa la Cassazione, con sentenza 17239/15 (molto articolata), andando a definire un principio: per capire di chi è la colpa, si prendono in esame sia la perizia tecnica sia le testimonianze. Tutto nasce da un’intricata battaglia legale per ottenere il risarcimento, in seguito a un incidente delicato del 2001. Il giudice di secondo grado rilevava che dal materiale fotografico prodotto in giudizio dalle parti emergesse la mancanza di correlazione tra i danni materiali subiti dalle due vetture in conseguenza dell'urto: il motivo? I danni riscontrati sul veicolo di chi aveva fatto ricorso erano di gran lunga più gravi e consistenti rispetto a quelli assai modesti rilevati sul veicolo assicurato. Insomma, niente risarcimento.

L’analisi tecnica

Il rimborso veniva negato in secondo grado per un motivo semplice: la perizia tecnica stabiliva che chi chiedeva l’indennizzo era colpevole del sinistro. Per i giudici, l'incongruenza e l'incompatibilità tra le deformazioni della carrozzeria riportate dai due mezzi rispetto anche alla dinamica del sinistro descritta da chi aveva fatto ricorso trovava riscontro nelle valutazioni compiute dal Ctu. Parliamo del Consulente tecnico d’ufficio. Invece, il giudice, dice la Cassazione, deve dare il giusto peso anche ai testimoni. Pure se questi non avevano assistito al sinistro: ci riferiamo a chi arriva sul posto dell’incidente. Secondo la Cassazione, anche la valutazione statica (ad auto ferme) dei testimoni è importante per capire di chi è la colpa del sinistro: si osserva la posizione delle vetture e si intuisce chi ha causato l’impatto. E i testimoni andavano parecchio contro la perizia tecnica. Alla fine, la Cassazione accoglie il ricorso, cassa la sentenza impugnata e rinvia la causa al Tribunale di Bari, in persona di diverso magistrato, anche per la regolamentazione delle spese del presente giudizio di legittimità.

Verbale delle forze dell’ordine

In parole povere, conta sia la perizia tecnicasia la testimonianza di chi ha assistito all’impatto e di chi è accorso subito dopo il sinistro. Ma il nostro suggerimento è sempre quello di chiamare le forze dell’ordine: il verbale d’incidente ha sempre un peso fondamentale, ed è anche più determinante della constatazione amichevole firmata dai guidatori coinvolti nel sinistro: vedi qui.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , codice della strada


Vai allo speciale
  • Mitsubishi al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 24
  • Lexus al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 92
  • Kia al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 72
  • smart al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 14
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top