dalla Home

Test

pubblicato il 14 settembre 2015

Dossier OmniAuto.it Garage Toyota Auris

Toyota Auris Hybrid, l’auto anti-stress [VIDEO]

Due motori sono meglio di uno per combattere l’ansia da traffico cittadino

Galleria fotografica - Toyota Auris Hybrid, la prova anti-stressGalleria fotografica - Toyota Auris Hybrid, la prova anti-stress
  • Toyota Auris Hybrid, la prova anti-stress - anteprima 1
  • Toyota Auris Hybrid, la prova anti-stress - anteprima 2
  • Toyota Auris Hybrid, la prova anti-stress - anteprima 3
  • Toyota Auris Hybrid, la prova anti-stress - anteprima 4
  • Toyota Auris Hybrid, la prova anti-stress - anteprima 5
  • Toyota Auris Hybrid, la prova anti-stress - anteprima 6

Guidare nel traffico non piace proprio a nessuno, ma è inevitabile in città. Spesso si parla di auto ibride come della possibile soluzione anti-stress e Toyota è stata pioniera in questo campo con la Prius. I risultati di vendita hanno incoraggiato questa formula tanto che negli anni la casa giapponese ha fortemente ampliato la sua gamma, e non è la sola ad averlo fatto. L'auto ibrida è ormai ben nota alla maggior parte degli automobilisti, tanto che oggi in Italia nove Auris su dieci sono ibride. Una rivoluzione "silenziosa", che sta cambiando anche lo stile di guida di parecchi patentati. Inoltre in alcune città, in base alle leggi locali, le auto ibride godono di alcuni vantaggi, ad esempio non pagano le strisce blu o entrano gratis nelle ZTL; in alcune regioni invece sono esentate - per alcuni anni - dal bollo auto.

Due cavalli di battaglia

Il primo elemento che fa della Auris Hybrid un'auto anti-stress è il cambio e-CVT. In pratica invece di cambiare di volta in volta ingranaggio come succede nei cambi tradizionali questo sistema trasmette alle ruote la potenza del motore a benzina e di quello elettrico in maniera continua, facendo cambiare velocità agli ingranaggi al suo interno. Questo significa meno stress durante la guida e fluidità di marcia. Poi c'è il motore elettrico, ovviamente silenzioso, con cui ci si muove anche alla partenza (a patto di non esagerare con l'acceleratore).

In città dà il meglio di sé

Grazie anche alla frenata rigenerativa - con cui l'energia delle ruote in movimento viene trasformata in elettricità che ricarica le batterie - la Auris Hybrid consuma poco. In città e con il traffico si riescono a fare anche più di 20 km con un litro, ma in autostrada il discorso è diverso e la parte del leone la fa il motore a benzina. Questo significa che il consumo medio si alza, arrivando intorno ai 16 km al litro. La Auris Hydrid, nonostante i suoi 136 CV, non è certo nata per la guida sportiva e l'acceleratore va premuto con cautela. Quando si esagera il rumore sale e i giri del motore a benzina rimangono alti per un po', come succede guidando uno scooter. Da qui l'invito a migliorare il proprio stile di guida imparando a non accelerare quando non serve e a frenare nel modo "giusto".

Scheda Versione

Toyota Auris Hybrid
Nome
Auris Hybrid
Anno
2012 (restyling del 2015)
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
ibrida
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Toyota , auto giapponesi , auto ibride


Listino Toyota Auris

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.8 Hybrid E-CVT Cool anteriore elettrico 136 1.8 5 € 24.000

LISTINO

1.8 Hybrid E-CVT Active anteriore elettrico 136 1.8 5 € 25.200

LISTINO

1.8 Hybrid E-CVT Lounge anteriore elettrico 136 1.8 5 € 27.400

LISTINO

 

Top