Home » Argomenti » Multe e Ricorsi

pubblicato il 3 settembre 2015

Napoli, telelaser non tarati: mancano i soldi

Il comune partenopeo non ha il denaro per adeguarsi alla sentenza della Corte costituzionale

Napoli, telelaser non tarati: mancano i soldi

Napoli, i telelaser erano e resteranno non tarati. Perché, secondo il "Mattino", il Comune non ha i soldi per mettersi in regola in materia di quelle che qualcuno conosce come "pistole laser". La società che revisiona i misuratori di velocità ha fatto un preventivo che sfiora i 2.000 euro: quando Palazzo San Giacomo ha visto quella richiesta, ha bloccato tutto. Il problema (per tutte le amministrazioni locali) nasce da una condivisibile decisione della Corte costituzionale: i telelaser sono da tarare, nonostante quanto dica un Codice della strada, evidentemente scritto malissimo, tutto sbilanciato a favore dei Comuni. La sentenza 113 del 29 aprile 2015, resa nota il 18 giugno, ha una portata squassante per gli enti locali.

Fine delle storie

Stando alla Corte costituzionale, non c'è differenza fra autovelox fissi (da tarare) e autovelox mobili (come le "pistole laser"). Sbaglia quindi il Codice della strada ad affermare che solo quelli fissi sono da tarare: in questo modo, non vengono rispettati i princìpi di cui agli articoli 3, 24 e 111 della Costituzione. È illegittimo l'agire da parte degli organi di Polizia Stradale, con apparecchiature obsolete e non sottoposte a verifiche periodiche, che ne certifichino la funzionalità: i Comuni che usano telelaser non tarati calpestano la Costituzione, e le multe appioppate con apparecchi non tarati sono nulle.

La "corsa" dei Comuni

Così si spiega la "corsa" dei Comuni a tarare i telelaser, sempreché l'ente locale abbia i quattrini sufficienti per farlo: Napoli, no. Ma così quei dispositivi soggetti a obsolescenza, con componenti delicati, esposti a urti, vibrazioni, shock meccanici e termici, devono essere sempre sottoposti a controlli periodici e a taratura, per evitare il rischio di errori. In termini pratici, multe a chi andava entro il limite, o magari nessuna sanzione a chi invece correva troppo. Sentiamo la Corte costituzionale: "I fenomeni di obsolescenza e deterioramento possono pregiudicare non solo l'affidabilità delle apparecchiature, ma anche la fede pubblica che si ripone in un settore di significativa rilevanza sociale, quale quello della sicurezza stradale". Come dire, gli automobilisti andrebbero poi a pensare che i Comuni usano i telelaser non tarati solo per fare cassa: solo ingiustificate malignità...

Autore: Redazione

Tag: Attualità , autovelox


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 51
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 48
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 47
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 34
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top