Attualità

pubblicato il 1 settembre 2015

Incidente a Balocco, muore un collaudatore FCA

Giuseppe Russo, torinese di 45 anni, si è spento dopo due giorni di terapia intensiva

Incidente a Balocco, muore un collaudatore FCA

La notizia è di quelle che non si vorrebbero mai dare, perché perdere la vita mentre si lavora è un fatto che leva il fiato. È successo a Giuseppe Russo, un collaudatore del Gruppo FCA, che mercoledì 26 agosto si è scontrato con un collega all’interno del Balocco Proving Ground, mentre entrambi erano alla guida di un veicolo. Un luogo che tutti i giornalisti dell’auto conoscono bene, visto che la maggior parte della presentazioni FCA si svolgono lì. A Balocco le procedure di sicurezza sono sempre altissime e pare quasi impossibile che possa essere avvenuto un incidente mortale tra due auto. La dinamica è del tutto ignota, ma si sa che Russo, torinese di 45 anni, era solitamente assegnato alla Maserati.

L’altro collega coinvolto si chiama Nicola Di Zadda e per lui le conseguenze dell’impatto sono state minori. Ricoverato all’ospedale di Vercelli, le sue condizioni erano stazionarie e comunque meno gravi. Russo, invece, non ce l’ha fatta. Arrivato già in coma all’Ospedale Maggiore di Novara, è passato direttamente dall’elicottero che lo aveva soccorso al reparto di terapia intensiva, dove si è spento nella serata di venerdì 28 agosto, quando la famiglia ha dato disposizioni per la donazione degli organi. Nell’attesa di sapere qualcosa di più sulla dinamica dell’incidente, tutta la redazione di OmniAuto.it fa le condoglianze alla famiglia e ai colleghi.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Attualità , incidenti


Top