dalla Home

Curiosità

pubblicato il 31 agosto 2015

Google Car, a metterla in crisi è stata la bici degli “hipster”

La macchina autonoma ha avuto difficoltà a riconoscere lo scatto fisso

Google Car, a metterla in crisi è stata la bici degli “hipster”
Galleria fotografica - L'auto di Google che guida da solaGalleria fotografica - L'auto di Google che guida da sola
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 1
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 2
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 3
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 4
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 5
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 6

La guida autonoma si sta perfezionando. Negli Stati Uniti proseguono i test di collaudo di diversi esemplari di auto che guidano da sole e tra le più famose c’è ovviamente la Google Car, la prima quattro ruote messa a punto dal colosso di Internet che fa da ciliegina sulla torta di Google Maps e Street View. Le prove si stanno verificando su strada, in reali condizioni di traffico, e sta facendo il giro del mondo il caso che ha raccontato un ciclista a businessinsider.com. L’aver guidato una bici a scatto fisso ha mandato “in tilt” l’auto di Google. Come? Per capirlo bisogna partire da un dato: questo tipo di bici - che sono diventate molto popolari soprattutto tra gli hipster - hanno un solo rapporto non libero e quindi non si può pedalare a vuoto e, interrompendo la pedalata improvvisamente, la bici si ferma altrettanto bruscamente. Per questo il ragazzo, che doveva arrestarsi perché vicino ad un semaforo, ha fatto ciò che fa di solito con questa bici: ha iniziato a spostarsi sul posto di pochi centimetri avanti e indietro, avanti e indietro…

Un movimento particolare che ha fatto “impazzire” i sensori della Google Car, che non sono stati capaci di interpretarlo. Il ragazzo ha riferito ai giornalisti di una scena che ha fatto ridere tutti i presenti: ogni volta che provava a ripartire, l’auto si rimetteva in moto; allora lui si fermava e così via… Nel frattempo i due tecnici a bordo della Google Car hanno preso nota dell’accaduto e risolto l'inconveniente. Un episodio apperentemente banale che servirà molto a questo progetto e la dice lunga sulla strada ancora da percorrere.

[Foto: Flickr/Bilobicles Bag]

Autore:

Tag: Curiosità , guida autonoma


Top