dalla Home

Mercato

pubblicato il 31 agosto 2015

Volkswagen-Suzuki, fine dell'alleanza

I tedeschi rivenderanno (guadagnandoci) il 19,9% delle azioni ai giapponesi, in attesa di un ulteriore indennizzo

Volkswagen-Suzuki, fine dell'alleanza

Volkswagen e Suzuki non sono più alleati. A sancire ufficialmente il divorzio fra i due gruppi automobilistici c'è una sentenza della Corte arbitrale internazionale di Londra che pone fine all'accordo siglato nel 2009 e stabilisce che la Casa tedesca rivenda ai giapponesi il 19,9% di quote Suzuki che ancora detiene. Da parte sua la Casa di Hamamatsu si è detta disposta a riacquistare le proprie azioni al prezzo di mercato che sta intorno ai 3,4 miliardi di euro contro gli 1,7 miliardi di euro del 2009, una notevole plusvalenza a favore di VW. La Suzuki potrebbe anche essere costretta a pagare un indennizzo per non aver rispettato i termini dell'accordo, quando decise di acquistare i motori diesel di Fiat al posto di quelli Volkswagen. L'eventuale risarcimento dovuto da Suzuki dovrà invece essere stabilito da un nuovo arbitrato.

Autore:

Tag: Mercato , auto europee , auto giapponesi , dall'estero


Top