dalla Home

Home » Argomenti » Patente

pubblicato il 31 agosto 2015

Neopatentati, tutte le limitazioni spiegate chiaramente

Dalla potenza dell'auto alla velocità massima percorribile: sei cose che un neofita dovrebbe sapere

Neopatentati, tutte le limitazioni spiegate chiaramente

La burocrazia comincia a soffocare l’automobilista sin dal primo anno in cui questi prende la patente. Non ci credi? Allora leggi quanto segue, e te ne renderai conto da solo. Addirittura, non esiste una definizione univoca di neopatentato, così che le multe per chi è fresco di patente diventano ancora più subdole e insidiose.

La sestina del neofita

1# Hai la patente da meno di un anno? Lo status di neopatentato varia a seconda dell’articolo del Codice della strada. Cominciamo con quello che ha la patente da meno di un anno: deve sottostare a un limite di potenza. Se hai conseguito la patente B per le auto dal 9 febbraio 2011, per un anno dal rilascio della patente puoi guidare solo macchine con potenza specifica, riferita alla tara, non superiore a 55 kW/t. Nel caso di veicoli di categoria M1 (cioè autovetture), si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW. Per chi sgarra, multa di 152 euro, più la sospensione della patente da due a otto mesi.

2# Sei fra il primo e il terzo? C’è pure lo status di neopatentato per chi ha la patente da meno di 3 anni. In questo caso, deve rispettare particolari limiti di velocità. Chi ha la patente da meno di tre anni (e non un anno come per il limite di potenza), in qualsiasi data l’abbia conseguita, deve rispettare limiti di velocità più restrittivi: non può oltrepassare i 100 km/h (invece di 130 km/h) sulle autostrade e i 90 km/h (anziché 110 km/h) sulle strade extraurbane principali. Multa di 152 euro e sospensione della patente da due a otto mesi per chi non rispetta quei limiti, oltre alla normale sanzione per eccesso di velocità.

3# Quando c'è l'alcol di mezzo... Lo status di neopatentato vale anche per la tolleranza zero in fatto di alcol: il neofita non può bere neppure un goccio di alcol; per lui non vale il solito limite di mezzo grammo di alcol per litro di sangue. Multa di 163 euro, più il taglio di cinque punti-patente (10 per effetto del raddoppio). In caso di incidente, 326 euro.

4# I punti (tolti) raddoppiano. Il neopatentato (con patente da meno di tre anni) che commette un’infrazione taglia-punti subisce una sottrazione di punteggio doppia.

5# Attenti pure al divieto di sorpasso: superare in curva, sui dossi, negli incroci, nei passaggi a livello. Al di là della solita sanzione, c’è il taglio di 10 punti-patente, raddoppiabili per i neopatentati. In più, sospensione della patente da uno a tre mesi: da tre a sei mesi se la violazione è commessa dal neopatentato.

6# La patente ti viene revocata per un’infrazione grave come per un’inversione in autostrada? Allora le limitazioni (relative alla potenza motoristica e ai limiti di velocità) decorrono dalla data di rilascio della prima licenza revocata. E nel caso sia già passato un anno? Allora, non c’è limite di potenza. Se sono trascorsi tre anni, non c’è nessun vincolo.

E poi c’è il neopatentato delle moto

Il conducente di età inferiore a 18 anni (chi va in moto con patente specifica), per il quale sia stato accertato un valore corrispondente a un tasso alcolemico superiore a zero e non superiore a 0,5 grammi per litro, non può conseguire la patente di guida di categoria B (per le auto) prima del compimento del diciannovesimo anno di età. Slitta di un anno: non 18, ma 19. Il conducente di età inferiore a 18 anni, per il quale sia stato accertato un valore corrispondente a un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi, non può conseguire la patente di guida di categoria B prima del compimento del ventunesimo anno di età. Non 18, non 19, ma 21.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , neopatentati , patente a punti


Top