Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 27 agosto 2015

Gomma bucata: come cambiarla in sei mosse

A volte si tratta di semplice sfortuna, ma bisogna essere preparati. Ecco come sostituire lo pneumatico

Gomma bucata: come cambiarla in sei mosse
Galleria fotografica - Come si cambia una gomma forataGalleria fotografica - Come si cambia una gomma forata
  • Come si cambia una gomma forata - anteprima 1
  • Come si cambia una gomma forata - anteprima 2
  • Come si cambia una gomma forata - anteprima 3
  • Come si cambia una gomma forata - anteprima 4
  • Come si cambia una gomma forata - anteprima 5
  • Come si cambia una gomma forata - anteprima 6

Prima le maledizioni, poi un posto sicuro dove cambiare la gomma, e infine l’operazione di sostituzione: sono le tre fasi di chi ha forato. Eventualità che coglie sempre allo sprovvisto, specie se prima di partire abbiamo fatto tutti i controlli necessari per la sicurezza del mezzo; ma i fattori che entrano in gioco sono così tanti e talmente imprevedibili che il guaio non lo si può prevenire. Basta infatti un oggetto appuntito, come un chiodo o una lamiera, presente sulla strada per penetrare il rivestimento dello pneumatico e fare danni.

Un passaggio per volta

1# Cosa devi tenere in auto in caso di bisogno. Se di prevenzione non si può parlare, l’unica raccomandazione è di avere sempre nel bagagliaio un paio di guanti da lavoro, più uno straccio. Inutile dire che occorre una ruota o un ruotino di scorta. Poi cric e chiave a croce per bulloni. E cunei se prevedi di andare in montagna. Leggere almeno una volta tutte le informazioni necessarie al cambio ruota sul libretto di uso della vettura: se sei mediamente pratico di manutenzione auto, per cambiare una gomma ti serviranno da 15 a 30 minuti. Comunque, prima di passare al punto due, se non te la senti di procedere al cambio ruota fai-da-te, lascia perdere, e chiama i soccorsi stradali: mai rischiare di farsi male, o di montare male la gomma.

2# Fermati in un'area sicura. Appena avverti che hai forato, fermati nella massima sicurezza. Qui parliamo di manutenzione, e non ci dilungheremo sulla delicatissima questione incidenti: comunque, occhio a dove ti fermi. Serve un’area di sosta, o una piazzola di sosta con rientranza. Alla peggio, una corsia d'emergenza, o uno spazio il ampio possibile. E purtroppo sappi che in quel momento, se sei in strada, ti trovi in pericolo. Tanto più in situazioni di scarsa visibilità: di notte, con la nebbia, con la pioggia.

3# E se non puoi, prendi queste precauzioni. Assolutamente meglio se il terreno dove ti fermi è piano. E ancora: prima di scendere, attiva le “quattro frecce” e indossa il gilet riflettente. Sei in una situazione critica? Va’ nel baule e prendi il triangolo d’emergenza, da piazzare a 150 metri dalla macchina. Viceversa, se ti succede in pendenza, in montagna, oltre a tirare il freno a mano (così come in piano, d’altronde), dopo aver indossato i guanti, o almeno usando uno straccio, inserisci cunei o pietre abbastanza grosse dietro le ruote integre qualora l'auto sia in salita. Nel caso in cui la vettura sia in discesa, posiziona cunei o pietre davanti alle ruote.

4# Il cric: il tuo più grande amico. Sempre con le mani coperte dai guanti (o minimo con uno straccio), prendi il cric e posizionalo sotto la vettura, vicino alla ruota bucata, a una dozzina di centimetri dalla stessa. A seconda del modello di macchina, sotto la carrozzeria potresti trovare segni che ti dicono dove piazzare il cric. Collocalo dove la scocca è più solida.

5# Svita i bulloni seguendo una X. È arrivato il momento di utilizzare la chiave specifica, che trovi assieme al cric e alla ruota di scorta: allenta un po’ i bulloni della ruota, ma non toglierli assolutamente. Seguendo il canonico ordine "X", così da distribuire le forze, evitando deformazioni del cerchio. La difficoltà sta nei primi istanti, quanto il singolo bullone deve allenarsi; poi, viene via con molta più facilità.

6# Estrai la ruota di scorta e poggiala per terra. Con la manovella del cric, alza la vettura: servono 5-10 centimetri fra asfalto e battistrada. Svita i bulloni della ruota, e riponili in un posto dove non vadano persi. Metti la gomma bucata nel vano dove prima c’era la ruota di scorta. Monta la gomma di scorta, avvita i bulloni nella ruota, e stringili per bene; quindi, con la manovella del cric, abbassa l'auto. Riponi tutti gli attrezzi e riparti.

Non è finita

Sostituita la gomma, durante il tragitto, specie i primi metri, cautela, per capire se l’operazione è stata perfetta. La velocità massima consentita nel caso si sia montato il ruotino è di 80 km/h, velocità che consente stabilità alla vettura durante il movimento. E arrivato a destinazione, ricontrolla tutto, magari con l’aiuto di un gommista. Devi infine sostituire la gomma forata con un’altra, da mettere nel baule.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , pneumatici


Vai allo speciale
  • Lexus al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 28
  • Hyundai al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 23
  • Subaru al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 2
  • Volkswagen al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 18
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top