dalla Home

Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 6 agosto 2015

Accise benzina: ma quale calo d'agosto!?

Le recenti notizie su una riduzione delle imposte sui carburanti sono solo "bufale"

Accise benzina: ma quale calo d'agosto!?

No, avremmo dato voluto darvi una buona notizia, ma purtroppo non possiamo: ad agosto le accise sui carburanti non calano. E le news che, su qualche mezzo di comunicazione, parlano di accise in discesa sono una bufala. Come si è creato l'equivoco? Forse tutto nasce dal calo delle entrate tributarie in termini di accise: il Fisco ha incassato meno. Per la precisione, nei primi sei mesi del 2015, le entrate delle accise sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (oli minerali) segnano un decremento di 368 milioni di euro (-3,2%). Da registrare anche la flessione del gettito dell'accisa sul gas naturale per combustione (gas metano), che ha generato entrate per 1.234 milioni di euro (-981 milioni di euro, ossia -44,3%).

Quale scenario per benzina e diesel

Se proprio si vuole essere ottimisti, e andare a caccia di una notizia non negativa, ricordiamo che un lievissimo calo delle accise c'è stato a gennaio 2015. Inoltre, il governo Renzi pensa alla revisione della spesa necessaria per rendere più efficiente la macchina pubblica, al tempo stesso reperendo risorse. L'obiettivo fissato per il 2016 è anzitutto finanziare il taglio delle tasse promesso dal premier Matteo Renzi, ma anche evitare l'aumento delle accise. In parole povere, l'ultima legge stabilità prevede una clausola di salvaguardia: aumento di Iva e accise per 16 miliardi di euro, se lo Stato soffoca di debiti.

Tutto bloccato

Per ora, è tutto bloccato, in attesa del decreto sugli enti locali, che complica ulteriormente una situazione già caotica: è prevista una sforbiciata notevole alle spese per la Sanità, così che la pubblica amministrazione abbia meno oneri sul groppone. La soluzione per disinnescare la bomba della clausola di salvaguardia sarebbe, secondo i tecnici, una fortissima riduzione dei costi della politica (al momento, un'utopia); e una caccia spietata ai mega-evasori fiscali: con il rientro delle tasse dovute e non pagate, il Fisco troverebbe l'ossigeno necessario per sopravvivere. Già, ma queste non sono certo novità per il nostro Paese...

Autore: Redazione

Tag: Attualità , carburanti , tasse


Top