dalla Home

Attualità

pubblicato il 3 agosto 2015

Audi, BMW e Mercedes verso la guida autonoma con le mappe di Nokia

I tre marchi tedeschi si aggiudicano HERE e "ipotecano" il futuro della mobilità

Audi, BMW e Mercedes verso la guida autonoma con le mappe di Nokia

Audi, BMW e Mercedes insieme: già questa è una notizia. Se i tre "fratelli coltelli" dell'industria automobilistica tedesca fanno fronte comune significa che c'è in ballo qualcosa di molto grande. Eccome. Si parla di guida autonoma e, più in generale, di indipendenza dai colossi dell'elettronica e del web, Google e il suo Google Maps su tutti. In altre parole, con lungimiranza e programmazione - che in Germania abbondano sempre - i tre marchi premium sopra citati hanno "comprato" la propria indipendenza nel futuro della mobilità, che ha molti aspetti ancora ignoti, ma non il seguente: sarà connessa e basata su servizi cartografici dettagliatissimi e via via sempre più evoluti.

Come vi avevamo anticipato, la cordata Audi-BMW-Mercedes aveva di fronte l'accoppiata Uber/Baidu (rispettivamente l'app per il servizio taxi senza licenza e il "Google cinese") e i cinesi di Tencent (media e social network). I tedeschi si sono portati a casa HERE offrendo 2,8 miliardi di euro. L'accordo prevede che le quote siano perfettamente paritarie e che il management di HERE non solo rimarrà al proprio posto, ma continuerà a godere di ampia autonomia, mentre l'azienda potrà continuare a fornire i propri servizi e prodotti a terze parti.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , google , navigatori satellitari


Top