dalla Home

Mercato

pubblicato il 22 giugno 2007

La Ferrari del futuro

Sportività sostenibile!

La Ferrari del futuro
Galleria fotografica - La Ferrari del futuroGalleria fotografica - La Ferrari del futuro
  • La Ferrari del futuro - anteprima 1
  • La Ferrari del futuro - anteprima 2
  • La Ferrari del futuro - anteprima 3
  • La Ferrari del futuro - anteprima 4
  • La Ferrari del futuro - anteprima 5
  • La Ferrari del futuro - anteprima 6

"Il mondo sta cambiando e anche la Ferrari". Queste parole, pronunciate in apertura del Workshop sull'innovazione tecnologica che si è svolto ieri a Maranello, sintetizzano perfettamente il senso di questo incontro con i media durante il quale la Casa automobilistica italiana più celebre al mondo, ha voluto dare un'anticipazione di quella che sarà la filosofia progettuale degli anni avvenire.

Filosofia che cambia all'insegna di un maggior rispetto dell'ambiente, una tematica sempre più sentita anche dai costruttori di supercar, che devono sviluppare auto più efficienti a livello energetico e di emissioni inquinanti senza però rinunciare a nulla in termini di prestazioni e piacere di guida.

La splendida 599 GTB, un bolide con motore V12 da 620 cavalli di potenza in grado di raggiungere i 330 km/h, è stata definita l'ultima Ferrari costruita con le tecnologie degli anni '90. I modelli futuri saranno completamente ripensati tecnicamente e caratterizzati da motori più piccoli che potranno adottare l'iniezione diretta e il turbocompressore. Ma il fattore più importante, che in parte è anche una conseguenza di queste soluzioni motoristiche, è la riduzione del peso: ogni nuova Ferrari dovrà pesare in media 300 kg in meno della sua progenitrice.

Questo ambizioso obiettivo, durante il seminario è stato esemplificato con una maquette battezzata Ferrari FXX Millechili, in pratica una Enzo più compatta, leggera e migliorata nell'aerodinamica. E sono proprio le dimensioni e l'aerodinamica gli altri due fattori chiave degli sviluppi futuri della Casa di Maranello. Essendo le auto più leggere, i componenti meccanici come freni, ruote e sospensioni potranno avere dimensioni più contenute. Sul fronte aerodinamico invece, gli Ingegneri Ferrari stanno lavorando con l'Imperial College di Londra per lo sviluppo di soluzioni "attive", come una pompa di aspirazione dell'aria in grado di convogliare in modo più efficiente i flussi aerodinamici sotto il pianale delle autovetture. Il miglioramento dell'efficienza energetica sarà perseguito anche con l'ausilio di sistemi di accumulo e rigenerazione dell'energia, in grado ad esempio di ricaricare la batteria trasformando in elettricità l'energia prodotta dall'auto in frenata.

Tutte queste innovazioni tecniche saranno messe in pratica nell'arco del prossimo decennio mentre per il 2010 è stata annunciata la nuova super Ferrari, erede della Enzo: sarà ancora più leggera, veloce ed esclusiva!

Autore:

Tag: Mercato , Ferrari


Top