dalla Home

Mercato

pubblicato il 19 giugno 2007

Porsche raddoppierà la produzione entro il 2012

Obiettivo possibile secondo la banca d’affari Morgan Stanley

Porsche raddoppierà la produzione entro il 2012
Galleria fotografica - Porsche AGGalleria fotografica - Porsche AG
  • Porsche AG - anteprima 1
  • Porsche AG - anteprima 2
  • Porsche AG - anteprima 3
  • Porsche AG - anteprima 4
  • Porsche AG - anteprima 5
  • Porsche AG - anteprima 6

È un fatto che la Porsche stia lentamente diventando una vettura alla portata di più persone. Ovviamente il Marchio di Zuffenhausen continua a produrre auto "per pochi", anche se gli ultimi modelli lanciati, come Cayenne, Cayman e prima ancora Boxster, hanno abbassato il prezzo minimo necessario per poter guidare una Porsche.

L'idea che Porsche sia rappresentata prevalentemente dalle diverse varianti di 911 è ormai lontana e, secondo indiscrezioni sempre più insistenti, continuerà ad allontanarsi. Entro pochi anni, il "grosso" delle vendite potrebbe essere rappresentato da nuovi modelli che segnerebbero un grande solco con la tradizione sportiva Porsche, uno spettacolo già andato in scena con il lancio della Cayenne. Alcuni analisti sono certi che, sfruttando la capacità produttiva di Volkswagen (di cui Porsche AG detiene il 31%), la Casa di Zuffenhausen potrebbe tranquillamente superare la produzione di 200.000 unità annue stimata della banca d'affari Morgan Stanley.

Secondo il noto gruppo finanziario, le attuali 100.000 auto vendute annualmente da Porsche, potrebbero raddoppiare senza troppe difficoltà, specie se alla produzione odierna si andranno ad aggiungere la berlina Panamera (2009), un SUV compatto (2010) ed una inedita coupè a motore anteriore.

La Porsche diventerà dunque il brand di lusso di Volkswagen? Speriamo vivamente di no...

Autore:

Tag: Mercato , Porsche , immatricolazioni , produzione


Top