Curiosità

pubblicato il 24 luglio 2015

Audi, l’impianto di produzione e-gas è parte della “smart grid”

Oltre alla produzione di gas naturale “carbon neutral”, aiuterà nel bilanciamento energetico della rete elettrica tedesca

Audi, l’impianto di produzione e-gas è parte della “smart grid”
Galleria fotografica - Stabilimento Audi per l'e-gasGalleria fotografica - Stabilimento Audi per l'e-gas
  • Stabilimento Audi per l\'e-gas - anteprima 1
  • Stabilimento Audi per l\'e-gas - anteprima 2
  • Stabilimento Audi per l\'e-gas - anteprima 3
  • Stabilimento Audi per l\'e-gas - anteprima 4

Nella città di Werlte, in Bassa Sassonia, Audi ha il suo stabilimento per la produzione dell’e-gas, ovvero il metano sintetico che scaturisce grazie a un processo in cui vengono combinati acqua e anidride carbonica, rendendolo di fatto un carburante carbon neutral. Questa definizione attiene direttamente alla sfera della sostenibilità del futuro, quando la necessità di immettere meno CO2 nell’atmosfera sarà sempre più grande. Ma ora Audi fa un ulteriore passo in avanti, collegando questo impianto alla “smart grid”, altra parola futuristica, che definisce una rete elettrica in grado non solo di cedere ma anche di ricevere energia – evidentemente dai soggetti in grado di fornirla – per avere un migliore bilanciamento dei flussi di corrente durante tutte le 24 ore.

In Germania sono molto avanti nell’utilizzo dell’energie rinnovabili, eolico e fotovoltaico, che nella prima metà del 2015 hanno rappresentato il 33% del totale prodotto. La loro stessa natura, però, crea dei picchi di generazione, che dipendono ovviamente dalle condizioni climatiche. Per questo è importante avere una rete in grado di assorbirli e di compensarli, cioè proprio quello che inizierà a fare anche l’impianto di e-gas Audi. Lo stabilimento, infatti ha dimostrato di essere in grado di assorbire ben 6 Megawatt in cinque minuti e di riuscire a utilizzarli nelle attività industriali interne. Questo, al di là della “buona azione” per l’ambiente vuol dire anche poter aumentare il monte ore annuale in cui l’industria è operativa e quindi la produzione di e-gas.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Curiosità , Audi , carburanti alternativi


Vai allo speciale
  • Citroen al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 32
  • Hyundai al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 49
  • Abarth al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 20
  • Volkswagen al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 40
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top