Curiosità

pubblicato il 20 luglio 2015

Rolls-Royce March 2 Glory, l’elettrica fatta dai bambini

E' un’auto in miniatura progettata da un team di giovanissimi per gareggiare davvero

Rolls-Royce March 2 Glory, l’elettrica fatta dai bambini
Galleria fotografica - Rolls-Royce March 2 GloryGalleria fotografica - Rolls-Royce March 2 Glory
  • Rolls-Royce March 2 Glory - anteprima 1
  • Rolls-Royce March 2 Glory - anteprima 2
  • Rolls-Royce March 2 Glory - anteprima 3
  • Rolls-Royce March 2 Glory - anteprima 4
  • Rolls-Royce March 2 Glory - anteprima 5
  • Rolls-Royce March 2 Glory - anteprima 6

Per creare un'auto dalla A alla Z, curandone ogni aspetto, ci vogliono ingegneri, tecnici specializzati e diversi milioni di euro di investimenti. Oppue basta un gruppo di bambini entusiasti. Gli studenti (tutti di 10 e 11 anni) della March Church of England sono stati coinvolti nella progettazione della piccola auto elettrica che ha partecipato alla IET Formula Goblin sul circuito di Goodwood. Dopo aver definito i dettagli della “March 2 Glory” insieme ai responsabili di Rolls-Royce, un gruppo di apprendisti della casa inglese ha dato vita al progetto.

La livrea riprende la Bluebird con cui Sir Malcolm Campbell stabilì il record di velocità su terra. Difficile pensare che la March 2 Glory, con le sue batterie elettriche e una velocità massima di 8 miglia all’ora (circa 13 Km/h), possa replicare qualche record prestazionale, però l’iniziativa di Rolls-Royce ha permesso a piccoli appassionati di partecipare attivamente alla creazione di un mezzo da loro stessi condotto in gara ma anche di vedere da vicino cosa ci sia dietro le quinte della progettazione di un’auto. Chi sa che un domani qualcuno di questi bimbi non possa dare vita ad una quattroruote in piena regola?

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Rolls-Royce , auto europee


Top