dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 luglio 2015

Michael Schumacher, sanzioni per i giornali che hanno speculato

La Corte di Monaco ne difende la privacy. Le ultime dichiarazioni ufficiali risalgono a maggio

Michael Schumacher, sanzioni per i giornali che hanno speculato
Galleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un CampioneGalleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un Campione
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 1
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 2
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 3
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 4
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 5
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 6

Schumacher ha diritto alla privacy. Ne siamo tutti convinti, ma la moglie Corinna ha dovuto citare in tribunale due magazine tedeschi per aver diffuso notizie sensazionali senza alcun fondamento. “Schumacher ha pronunciato alcune parole” oppure “Schumacher ha aperto gli occhi”, per titoli simili le riviste scandalistiche “Bunte” e “Freitzeit-Revue” verranno sanzionate. Si tratta di una piccola vittoria per la famiglia, che da mesi è rinchiusa nella villa di Gland, sul lago di Ginevra, in Svizzera, dove Michael sta proseguendo la riabilitazione. Di recente, vista la continua intrusione dei droni per rubare foto e video, la portavoce Sabine Kehm ha detto che “la famiglia ha dovuto rinforzare la sicurezza. Qualche volta, quando il clima lo permette Michael viene trasportato su una speciale e sofisticata sedia a rotelle per respirare nel giardino. Ma bisogna stare sempre attenti”.

Le dichiarazioni ufficiali sul suo stato di salute sono sempre rarissime. L’ultima risale a circa due mesi fa quando, sempre la Kehm, ha detto: “Michael Schumacher sta lentamente ma costantemente migliorando. Siamo felici di affermare che fa continui progressi, alla luce della gravità della sua situazione in seguito all’incidente sulle piste da sci. Ci vorrà moltissimo tempo, sarà una lunga battaglia per lui e tutte le persone che gli stanno accanto. Noi siamo felici di affrontarla a testa alta”.

Autore:

Tag: Curiosità , schumacher


Top