Test

pubblicato il 14 luglio 2015

Nissan Pulsar 190 DIG-T, la quasi sportiva

Potente è potente: 190 CV. Ma non vuole essere cattiva, nel look e nel carattere

Nissan Pulsar 190 DIG-T, la quasi sportiva
Galleria fotografica - Nissan Pulsar DIG-T 190Galleria fotografica - Nissan Pulsar DIG-T 190
  • Nissan Pulsar DIG-T 190 - anteprima 1
  • Nissan Pulsar DIG-T 190 - anteprima 2
  • Nissan Pulsar DIG-T 190 - anteprima 3
  • Nissan Pulsar DIG-T 190 - anteprima 4
  • Nissan Pulsar DIG-T 190 - anteprima 5
  • Nissan Pulsar DIG-T 190 - anteprima 6

Non l'hanno chiamata Nismo e il motivo è ben preciso: pur trattandosi della più potente della gamma, la 190 DIG-T della Pulsar è tutto tranne che una sportiva "DOC". Nonostante una potenza che fino a qualche anno fa l'avrebbe proiettata fra le più potenti in assoluto del segmento C, il carattere della vettura non è così sportivo. Ecco dunque una denominazione dal profilo basso, nella quale è contenuto il valore della potenza: 190 CV, erogati da un quattro cilindri turbo da 1,6 litri di cilindrata, capace di 240 Nm di coppia a 2.000 giri e di un consumo dichiarato pari a 5,7 l/100 km (134 g/km di CO2; omologazione anti-inquinamento Euro 6). A non fare della giapponese una rivale della Volkswagen Golf GTI, della Renault Megane RS o della Ford Focus ST c'è anche l'estetica, appena rivista e comunque molto sobria. La Pulsar 190 DIG-T è già disponibile nelle concessionarie a partire da 23.690 euro in versione Acenta.

Solo leggeri ritocchi estetici

Se la Juke è l'estro stilistico fatto automobile, la Qashqai smorza qualche eccesso ma rimane molto personale, la Pulsar fa dell'understatement il suo codice di design. Tipicamente giapponese, non ama farsi notare, nemmeno nella sua declinazione più sportiva. Il profilo inferiore del paraurti posteriore in simil-carbonio? Si nota solo se lo si osserva da vicino. Il fondo nero dei proiettori anteriori? Lo si percepisce solo se si parcheggia accanto a una Pulsar "normale". Non si fanno guardare molto di più i cerchi in lega bicolore, né il tubo di scarico cromato. Dentro, sono le cuciture bianche di volante, sedili e leva del cambio a caratterizzare la 190 DIG-T, insieme alla maniglie delle portiere e alle bocchette dell'aria con disegno ispirato alla fibra di carbonio. Per il resto, l'abitabilità al vertice del segmento C - sia davanti sia dietro - trova conferma anche su questa versione della Pulsar, così come la razionale disposizione dei comandi.

Dinamica, più che cattiva

Il temperamento della Pulsar riflette molto bene ciò che comunica il look: qui non sono graditi gli eccessi. Di alcun genere. L'assetto è stato irrigidito e lo sterzo leggermente "appesantito" per migliorare il feeling con le ruote, ma non pensate a una compatta affamata di curve. La tenuta di strada è buona, la rapidità nei cambi di direzione soddisfa, ma non definire la Pulsar un'auto coinvolgente sarebbe troppo. Senza contare che non è nemmeno il suo obiettivo. Quanto al motore, al contrario di tanti turbo moderni ha "fiato" anche agli alti regimi; ed è una buona notizia. Ricco di coppiaa 2.000 giri, verso i 4.500 cambia passo e allunga molto bene fino a 6.300. Ottimo, come sulle altre Pulsar, il comfort acustico e quello delle sospensioni, che non peggiorano nell'assorbimento nonostante siano state irrigidite.

Prezzi contenuti, dotazione ricca

Come anticipato, il listino della Pulsar 190 DIG-T parte dai 23.690 euro della versione Acenta: gli optional principali compresi nel prezzo sono bracciolo anteriore e posteriore, climatizzatore automatico bizona, cruise control con limitatore di velocità, keyless go, pulsante avviamento motore, sensori luce e pioggia, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, cerchi in lega da 17" e interfaccia Bluetooth. La più ricca Tekna, proposta a 26.480 euro aggiunge Around View Monitor (grazie a telecamere posizionate davanti, dietro e lateralmente, il sistema proietta sul monitor da 5,8" l'immagine della vettura come se fosse vista dall'alto), i cerchi in lega da 18", il Safety Shield (comprensivo di individuazione oggetti in movimento dietro la vettura, avviso di cambio di corsia involontario, copertura degli angoli ciechi, telecamera posteriore e frenata automatica in caso di pericolo di tamponamento) e il Nissan Connect, ovvero l'infotainment con display touch predisposto per la connessione degli smartphone e per l'utilizzo dei social network.

Scheda Versione

Nissan Pulsar
Nome
Pulsar
Anno
2014
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Adriano Tosi

Tag: Test , Nissan , auto giapponesi


Listino Nissan Pulsar

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.2 DIG-T 115CV Visia anteriore benzina 115 1.2 5 € 18.090

LISTINO

1.2 DIG-T 115CV Acenta anteriore benzina 115 1.2 5 € 19.960

LISTINO

1.5 dCi 110CV Visia anteriore diesel 110 1.5 5 € 20.230

LISTINO

1.2 DIG-T 115CV Business anteriore benzina 115 1.2 5 € 21.210

LISTINO

1.5 dCi 110CV Acenta anteriore diesel 110 1.5 5 € 22.100

LISTINO

1.2 DIG-T 115 N-Connecta anteriore benzina 115 1.2 5 € 22.160

LISTINO

1.5 dCi 110CV Business anteriore diesel 110 1.5 5 € 23.350

LISTINO

1.6 DIG-T 190CV E6 Acenta anteriore benzina 190 1.6 5 € 23.815

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Vai allo speciale
  • Hyundai al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 33
  • Fiat al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 20
  • Hyundai al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 49
  • Kia al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 22
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top