dalla Home

Accessori

pubblicato il 14 luglio 2015

Mercedes Classe E, la prossima guiderà (quasi) da sola

A meno di un anno al lancio della nuova berlina della Stella, ecco una panoramica sui suoi sistemi di sicurezza

Mercedes Classe E, la prossima guiderà (quasi) da sola
Galleria fotografica - Mercedes Remote Parking PilotGalleria fotografica - Mercedes Remote Parking Pilot
  • Mercedes Remote Parking Pilot - anteprima 1
  • Mercedes Remote Parking Pilot - anteprima 2
  • Mercedes Remote Parking Pilot - anteprima 3
  • Mercedes Remote Parking Pilot - anteprima 4
  • Mercedes Remote Parking Pilot - anteprima 5
  • Mercedes Remote Parking Pilot - anteprima 6

Quando si parla di sicurezza su strada ogni nuova soluzione è bene accetta e Mercedes è una di quelle Case automobilistiche storicamente in prima linea nel migliorarla. La prossima sfida dell’industria automotive si chiama guida autonoma, una rivoluzione che avverrà nei prossimi anni e che porterà con sé anche un miglioramento della sicurezza di tutti, perché l’errore umano avrà sempre meno peso. Intanto, nella primavera del 2016 arriverà sul mercato la prossima generazione Mercedes Classe E, di cui forse si potrebbe già vedere un antipasto al Salone di Francoforte. La nuova berlina della Stella avrà tante innovazioni e un nuovo pacchetto di sistemi di assistenza alla guida, che le consentiranno di viaggiare in modo parzialmente autonomo di parcheggiare con una app dopo essere scesi dalla vettura e di evitare situazioni di pericolo con frenate automatiche.

Guida quasi autonoma

Ma questo è solo l’inizio, per cui vediamo nel dettaglio tutti i sistemi della nuova Mercedes Classe E. Si inizia dall’Intelligent Drive next Level che è in grado non solo di mantenere automaticamente la distanza dai veicoli che precedono su autostrade e strade extraurbane principali, ma anche di seguirli fino a 200 km/h. Inoltre, fino a 130 km/h, il sistema non dipende necessariamente da strisce di demarcazione della carreggiata ben visibili, ma è in grado di intervenire attivamente anche in caso di linee poco chiare o addirittura assenti. Poi, inserendo lo Speed Limit Pilot regola automaticamente la velocità secondo i limiti riconosciuti dalla telecamera o dal sistema di navigazione. Si prosegue con il Brake Assist attivo che avvisa il guidatore se sussiste il rischio di un impatto, aiutandolo nella frenata di emergenza o effettuandola automaticamente; il sistema riconosce anche il traffico trasversale ad un incrocio, la fine di una coda ed i pedoni che si trovano nella zona di pericolo davanti alla vettura.

Lo smartphone si usa davvero

Se, invece, il guidatore inizia una manovra di scarto in una situazione di pericolo, la Classe E lo assiste imprimendo coppie sterzanti supplementari calcolate con precisione. Il dispositivo aiuta così il guidatore a evitare l’ostacolo in modo controllato, facilitando il riallineamento della vettura. Una volta arrivati al parcheggio, poi, il Remote Park Pilot studiato da Mercedes consente di entrare e uscire rimanendo al di fuori dell’auto grazie all’apposita app . Il sistema lavora in sinergia con la chiave digitale, ovvero il protocollo Near Field Communication che permette di utilizzare lo smartphone personale come chiave della vettura. A proposito di dispositivi mobili, sulla prossima Mercedes Classe E, la tecnologia Car-to-X permetterà uno scambio di informazioni con altri veicoli, consentendo di dare uno sguardo a quello che sta succedendo dietro l’angolo o dopo un ostacolo e di avvisare il guidatore.

Quando il gioco si fa duro

L’evoluzione della nuova Mercedes Classe E è anche nella sicurezza passiva, con le inedite capacità del sistema Pre-Safe. Se viene riconosciuto un impatto laterale non evitabile, le camere d’aria dei sostegni laterali degli schienali si gonfiano rapidamente, spostando i passeggeri di lato ed allontanandoli preventivamente dalla zona di pericolo, aumentando la distanza tra occupanti e porta. Infine c’è il Pre-Safe Sound, che in caso di incidente emette un breve suono di disturbo tramite l’impianto audio della vettura. Questo suono attiva il riflesso stapediale, preparando l’udito degli occupanti ai forti rumori generati da un impatto e facendo in modo che la sollecitazione a carico dell’udito risulti così inferiore

Mercedes Classe E, Remote Parking Pilot

Una delle tecnologie di cui sarà dotata la nuova Classe E: il Remote Prking Pilot, che permette di parcheggiare l'auto con lo smartphone

Scheda Versione

Mercedes-Benz Classe E Berlina
Nome
Classe E Berlina
Anno
2009 (restyling del 2013) - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Alessandro Vai

Tag: Accessori , Mercedes-Benz , auto europee , guida autonoma


Listino Mercedes-Benz Classe E

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
E 200CDI Executive posteriore diesel 136 2.1 5 € 40.540

LISTINO

E 200 Executive posteriore benzina 184 2.0 5 € 43.374

LISTINO

E 200 BlueTEC Sport posteriore diesel 136 2.1 5 € 45.653

LISTINO

E 220 BlueTEC Executive posteriore diesel 170 2.1 5 € 46.940

LISTINO

E 220 BlueTEC Executive posteriore diesel 170 2.1 5 € 46.940

LISTINO

E 200 Sport posteriore benzina 184 2.0 5 € 47.443

LISTINO

E 200 BlueTEC Automatic Sport posteriore diesel 252 2.1 5 € 48.276

LISTINO

E 220 BlueTEC Sport posteriore diesel 170 2.1 5 € 49.734

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top