dalla Home

Accessori

pubblicato il 10 luglio 2015

Audi, BMW e Mercedes vogliono HERE da Nokia

I tedeschi si alleano per comprare le mappe e rispondere così a Google ed Apple

Audi, BMW e Mercedes vogliono HERE da Nokia
Galleria fotografica - Nokia HEREGalleria fotografica - Nokia HERE
  • Nokia HERE - anteprima 1
  • Nokia HERE - anteprima 2
  • Nokia HERE - anteprima 3
  • Nokia HERE - anteprima 4
  • Nokia HERE - anteprima 5
  • Nokia HERE - anteprima 6

Se Audi, BMW e Mercedes si alleano significa che la causa comune è importante, molto importante. Potremmo quasi affermare fondamentale per stabilire i rapporti di forza futuri nel settore automotive, che si giocheranno certamente sul design, la qualità e le prestazioni delle vetture, ma anche e soprattutto sulla completezza del servizio offerto ai propri clienti. Ecco perché i tre marchi che da sempre si fanno la guerra (commerciale, ovviamente) hanno deciso di unire le forze per acquisire HERE da Nokia, ovvero il servizio mappe dell'azienda finlandese. Una base d'appoggio fondamentale, quella cartografica, per lo sviluppo di quasi tutti i servizi legati all'auto connessa: dal più intuitivo come il navigatore, passando per la guida autonoma, la prevenzione degli incidenti, l'assistenza online, la fruizione dei social network...

Gli altri pretendenti sono Uber con Baidu e Tencent

L'importanza strategica delle mappe è testimoniata dall'interesse che anche il servizio di "taxi by app" Uber (alleato con il motore di ricerca cinese Baidu) e Tencent (media e social network cinese) hanno mostrato per HERE di Nokia, valutata fra i 2 e i 4 miliardi di euro. Una partita a tre che è il segnale più evidente di una febbre globale che si sta diffondendo a macchia d'olio, a causa delle previsioni degli analisti finanziari, secondo le cui stime il mercato delle auto connesse è una torta dal potenziale valore di 50 miliardi di dollari. Cifre pazzesche che nessuno vuole lasciarsi sfuggire e che stanno allungando i tempi della trattativa.

Un piccolo vantaggio - forse - per i tedeschi e Uber/Baidu

Materia principale del contendere, ovviamente, è il prezzo: Nokia, ben conscia della rilevanza della sua "perla" HERE si sta prendendo legittimamente tutto il tempo necessario a massimizzare il proprio incasso. Il verdetto è ancora tutto da scrivere, ma un pronostico è già possibile farlo: in Cina, sia BMW sia Audi sono già alleate di Baidu per lo sviluppo della guida autonoma e di tutta una serie di servizi legati all'auto connessa, quindi non sarebbe così strano se si dovessero delineare "convergenze" fra la triade tedesca e l'accoppiata Uber/Baidu.

Autore:

Tag: Accessori , auto europee


Top