dalla Home

Curiosità

pubblicato il 8 luglio 2015

Dossier Mercedes GLE Polar Sun Trip

Mercedes GLE, il Polar Sun Trip si spinge fino a Riga a bordo della 350d

La tedesca fa riscoprire il piacere di viaggiare comodi, ma sarà il SUV la scelta giusta?

Mercedes GLE, il Polar Sun Trip si spinge fino a Riga a bordo della 350d
Galleria fotografica - Mercedes GLE - Polar Sun TripGalleria fotografica - Mercedes GLE - Polar Sun Trip
  • Mercedes GLE - Polar Sun Trip - anteprima 1
  • Mercedes GLE - Polar Sun Trip - anteprima 2
  • Mercedes GLE - Polar Sun Trip - anteprima 3
  • Mercedes GLE - Polar Sun Trip - anteprima 4
  • Mercedes GLE - Polar Sun Trip - anteprima 5
  • Mercedes GLE - Polar Sun Trip - anteprima 6

Se la prima tappa del viaggio al volante delle Mercedes GLE Coupé 63 S AMG e 450 AMG è stata un'esperienza di guida ad altissimo contenuto di potenza e rumore, la seconda giornata del Mercedes Polar Sun Trip con la GLE 350d "normale" è stata invece una confortevole esperienza di viaggio, dallo stile completamente diverso. Dalla capitale lituana Vilnius a quella lettone Riga si sono alternate autostrade e ampie statali perse in una campagna assolata ma fresca (20-24° centigradi in media, una manna viste le temperature italiane di questi giorni), lunghe strade dritte e piatte che al volante della Mercedes GLE 350d sono passate come un'immagine distante, senza il minimo stress. Perché viaggiare a volte è anche questo: divorare chilometri godendosi il paesaggio e lo scorrere continuo dell'asfalto. E farlo con un grosso SUV come la GLE apre le porte a uno dei dibattiti più accesi dell'automobilismo moderno: ma i SUV esattamente a cosa servono?

SUV o non SUV, questo è il dilemma

Le auto come la GLE suscitano spesso giudizi estremi: volendo semplificare, il mondo degli appassionati e non è diviso in due categorie, gli amanti dei SUV e quelli che invece non li sopportano. Lasciando stare gli estremismi di entrambe le parti, mentre guidavo la Mercedes GLE mi sono fatto la classica "domanda da un milione di dollari": ma a me i SUV piacciono? Istintivamente mi è venuto da rispondere "no", perché sono inutilmente grossi, pesanti, sgraziati, complicati eccetera - insomma, la classica lista di obiezioni anti-SUV. Poi però mi sono concentrato sull'esperienza che stavo vivendo in quel momento alla guida della GLE 350d e ho cominciato ad apprezzare piccole cose: la posizione di guida rialzata quando vuoi goderti il panorama è oggettivamente un vantaggio, così come lo è la pazzesca trazione che pneumatici e sospensioni sono in grado di garantire anche sui fondi più viscidi. Le dimensioni, poi, possono rappresentare un problema in città, ma fuori comunicano solidità e stabilità rassicuranti, oltre a un leggero senso d'isolamento e distacco rispetto al mondo circostante: come se si stesse viaggiando immersi in una bolla fatta di lussuose poltrone di pelle e dettagli in legno e alluminio. La Mercedes GLE poi è piena di dispositivi di guida autonoma che rendono le lunghe distanze ancora più leggere da affrontare.

L'asso nella manica della Mercedes GLE

Certo, qualsiasi Mercedes di questo livello - con carrozzeria magari più bassa e leggera - potrebbe offrire lo stesso comfort, se non addirittura qualcosa di più visto che l'altezza da terra e la superficie d'impatto con l'aria della GLE aumentano inevitabilmente rollio e rumore. Questo però è per me il punto chiave dei grandi SUV in generale: i compromessi di peso, altezza e dimensioni garantiscono più spazio interno, ma soprattutto quei centimetri da terra che ti permettono di avventurarti su sterrati un po' più "seri" del vialetto in ghiaia di casa della nonna. Certo, le vie di mezzo comportano sempre delle rinunce e quelle della GLE sono le classiche: scarso piacere di guida dovuto alle masse in gioco e consumi piuttosto elevati; il 3,0 litri turbodiesel da 258 CV ha fatto circa 10 km/l "trotterellando" tranquillo su statali e autostrade, non proprio astemio insomma.

SUV: forse non dilettevoli, ma di certo utili

Tutto questo discorso vuol dire che mi sono innamorato dei SUV? No, per niente. Però dopo aver guidato la Mercedes GLE per tanti chilometri ho capito perché quelli che la comprano scelgono questo tipo di auto. I SUV non saranno il massimo in termini di piacere di guida, sostenibilità ambientale ed economia, ma sono delle specie di coltellini svizzeri su ruote: oggetti multiuso che fanno della versatilità il loro elemento caratteristico. Prima di farvi una vostra opinione provate per credere. Domani sarà l'ultimo giorno di viaggio del mio Mercedes Polar Sun: partendo da Riga attraverseremo l'Estonia e poi prenderemo un traghetto verso la capitale finlandese Helsinki. 400 chilometri circa più un po' di nave, perché la Mercedes GLE sarà anche versatile, ma ancora - che io sappia, almeno - non sa nuotare. Che GLE sceglierò domani? Una piccolo suggerimento: ROAAAR!

Scheda Versione

Mercedes-Benz Classe GLE
Nome
Classe GLE
Anno
2011 (restyling del 2015)
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Andrea Fiorello

Tag: Curiosità , Mercedes-Benz , viaggiare


Listino Mercedes-Benz Classe GLE

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
250 d Executive posteriore diesel 204 2.2 5 € 59.010

LISTINO

250 d Sport posteriore diesel 204 2.2 5 € 62.060

LISTINO

250 d 4MATIC Executive 4x4 diesel 204 2.2 5 € 62.061

LISTINO

250 d 4MATIC Sport 4x4 diesel 204 2.2 5 € 65.111

LISTINO

250 d Exclusive posteriore diesel 204 2.2 5 € 66.030

LISTINO

350 d 4MATIC Executive 4x4 diesel 258 3.0 5 € 67.290

LISTINO

250 d Premium posteriore diesel 204 2.2 5 € 67.420

LISTINO

250 d 4MATIC Exclusive 4x4 diesel 204 2.2 5 € 69.081

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top