dalla Home

Attualità

pubblicato il 8 luglio 2015

Incidenti stradali, luglio è il mese più pericoloso dell’anno

Viasat lancia l’allarme ricordando che le strade più a rischio sono in città

Incidenti stradali, luglio è il mese più pericoloso dell’anno

Luglio è il mese che sempre più italiani scelgono per andare in vacanza e purtroppo è anche quello in cui ci sono più incidenti stradali. A mettere in guardia gli automobilisti è Viasat, la società che opera nel settore della sicurezza satellitare, rendendo note le ultime stime della Polizia Stradale. Se ogni giorno dell'anno scorso si sono verificati in media 497 incidenti stradali con 9 vittime, a luglio ce ne sono stati in media 573 al giorno, con 11 morti. Le strade su cui bisogna stare più attenti sono quelle urbane. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, infatti, le autostrade sono quelle su cui si verificano meno incidenti. La prima causa rimane la distrazione, seguita dalla mancata osservanza della segnaletica, dalla velocità elevata e dalla stanchezza. Per questo ricordiamo l’importanza di guidare con prudenza e riposare durante il viaggio quando si è stanchi. Prima di partire però è bene anche ricordarsi di controllare l’auto. Per questo ricordiamo alcune semplici accortezze.

1. Controllare l'olio

L’olio motore è essenziale e se il suo livello è basso si rischia di provocare danni al propulsore e quindi di incorrere in interventi di manutenzione straordinaria anche molto costosi. Il segnale più evidente di un livello olio motore insufficiente è l’accensione della spia sul cruscotto, ma a volte può essere troppo tardi. Ecco quindi come fare.

2. Mai senza liquido del tergicristalli

Un parabrezza sporco, oltre ad essere un fastidio, è pericoloso. Prima di partire bisogna quindi assicurarsi che la vaschetta sia piena ed è bene tenere nel portabagagli o nell'abitacolo una bottiglia d'acqua (o almeno una bottiglia vuota da riempire all'occorrenza).

3. Occhio alla pressione delle gomme

Gli pneumatici vanno mantenuti alla pressione prescritta dal costruttore in funzione delle condizioni di carico. Controlliamo il libretto e abbiamo cura di misurare la pressione a gomma fredda.

4. Sempre uno sguardo alle luci

Prima di partire è bene anche controllare la funzionalità delle luci nella varie opzioni (posizione, mezzi fari, profondità). Verificate antinebbia, retronebbia, indicatori di direzione ed hazard… Se c’è qualcosa che non và bisogna ricorrere alle mani esperte dell’officina, ma almeno viaggerete sicuri.

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale , viaggiare


Top