dalla Home

Attualità

pubblicato il 2 luglio 2015

J.D. Power, Porsche vince l'Initial Quality Study 2015 (USA)

Il secondo posto è di una sempre più concreta Kia

J.D. Power, Porsche vince l'Initial Quality Study 2015 (USA)
Galleria fotografica - J.D. Power IQS 2015, la classifica generaleGalleria fotografica - J.D. Power IQS 2015, la classifica generale
  • 1. Porsche   - anteprima 1
  • 2. Kia	   - anteprima 2
  • 3. Jaguar   - anteprima 3
  • 4. Hyundai   - anteprima 4
  • 5. Infiniti - anteprima 5
  • 6. BMW - anteprima 6

Se lo dice J.D. Power c'è da fidarsi: Porsche e Kia Motors producono auto di qualità. E se la prima non stupisce, la seconda dà fastidio a parecchi, se si pensa che si mette dietro marchi tedeschi ben più blasonati. La classifica IQS (Initial Quality Study) relativa all'anno 2015 e al mercato USA fa dunque contenti tedeschi e coreani e i loro clienti. Quanto a Kia, è da segnalare il miglioramento di quasi 20 punti percentuali rispetto alla classifica 2014, in una schiera di ben 33 marchi automobilistici mondiali. Nel dettaglio, il balzo rispetto allo scorso anno è da attribuire alle ottime performance delle nuove Soul e Sorento - prime nelle rispettive categorie di appartenenza - a dimostrazione che l'azienda si sta migliorando continuamente.

IQS è l'indice che misura soddisfazione a breve termine

Nel dettaglio dell'IQS, si tratta della classifica stilata in base al giudizio dei clienti nei primi 90 giorni di possesso dell'auto: non si può dunque considerare un parametro valido per giudicare l'affidabilità del prodotto, ma è comunque indicativo di come l'auto riesca a "imprimersi" nella mente del cliente. Il punteggio IQS tiene in considerazione infatti la guidabilità, il comportamento del motore, la trasmissione e altri dati d'utilizzo riscontrati nel primo periodo.

Germania su Corea e UK

Per la cronaca, le auto vincitrici delle altre categorie e vendute anche in Italia sono: Chevrolet Spark, Porsche Boxster, BMW Serie 4 Coupé, Mazda MX-5, Lexus IS, Chevrolet Cruze, BMW Serie 5, BMW Serie 2 Coupé, Porsche Macan, Porsche 911, Hyundai Tucson, Audi Q3. Un grande 2015 per la BMW, ma ancora di più per la Porsche: tolta la Cayenne e la Cayman (la 918, essendo una hypercar, non rientra in alcuna statistica) c'è praticamente la gamma al completo in testa ai rispettivi segmenti. La sorpresa, invece, è la classifica generale che non è così "german oriented", anzi: al terzo posto c'è la Jaguar, al quarto la Hyundai (capito i coreani?), seguita nell'ordine da Infiniti, BMW, Chevrolet, Lincoln, Lexus, Toyota, Buick, Ford, Ram, Honda, Mercedes-Benz. Da qui in poi ci sono invece le "bocciature", ovvero quei marchi che hanno ottenuto un punteggio inferiore alla media: Audi è la prima "vittima" illustre. Peggio va alla Volvo, alla Nissan, alla Mini e alla Mazda e, continuando a scendere si trovano Volkswagen, Land Rover, Jeep e Fiat.

J.D. Power IQS 2015, la classifica generale

1. Porsche
2. Kia
3. Jaguar
4. Hyundai
5. Infiniti
6. BMW
7. Chevrolet
8. Lincoln
9. Lexus
10. Toyota

Autore:

Tag: Attualità , Porsche , dall'estero


Top