dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 luglio 2015

MINI, un nuovo logo per una nuova strategia

Il marchio inglese è pronto per la più grande svolta da quando è in orbita BMW

MINI, un nuovo logo per una nuova strategia

Essenziale. Come la MINI di Alec Issigonis era tutta focalizzata sul piacere di guida, l'economia (di produzione e di esercizio) e la concretezza, il nuovo logo MINI fa piazza pulita di tutti gli elementi "inutili". Presentato in occasione del lancio della Clubman di seconda generazione, il nuovo marchio della Casa inglese si spoglia del 3D in favore di un più semplice - ma non banale, sia chiaro - 2D, ritenuto più fedele ai valori fondanti e capace di valorizzare al meglio la scritta MINI, che non viene più "confusa" al centro di uno stemma arzigogolato. E' stato fatto un attento studio anche per il carattere della scritta e alla fine la scelta è caduta sul MINI Serif, premiato per la sua immediata leggibilità.

Come annunciato dal n° 1 di MINI Sebastian Mackensen, il nuovo corso si basa su tre cardini: design, autenticità e valore nel lungo termine. Nel concreto, si comincia da una razionalizzazione della gamma. Come già anticipato, per esempio, Roadster e Coupé non avranno un erede: si trattava di modelli troppo di nicchia per dar loro un seguito. Nuovo sarà anche l'approccio alla comunicazione, che darà più spazio ai prodotti per quello che sono, visto che una MINI non ha bisogno di molte "chiacchiere" per convincere.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Mini , auto europee


Top