dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 luglio 2015

Alfa Romeo Giulia vs Audi A4, scontro "longitudinale"

A cinque giorni di distanza dalla berlina italiana, arriva la prima sfidante tedesca

Alfa Romeo Giulia vs Audi A4, scontro "longitudinale"
Galleria fotografica - Audi A4 2015Galleria fotografica - Audi A4 2015
  • Audi A4 2015 - anteprima 1
  • Audi A4 2015 - anteprima 2
  • Audi A4 2015 - anteprima 3
  • Audi A4 2015 - anteprima 4
  • Audi A4 2015 - anteprima 5
  • Audi A4 2015 - anteprima 6

Solo cinque giorni di differenza, tanto è passato tra la presentazione della nuova Alfa RomeoGiulia in versione Quadrifoglio e quella della nuova AudiA4, sebbene di quest’ultima siano state solamente diffuse le foto e i dati tecnici, con solo un ristretto numero di ospiti che ha potuto vederla dal vero. Cinque giorni tra due, anzi tre auto – la A4 è stata svelata da subito anche in versione Avant – che non potrebbero essere più diverse, da qualsiasi lato le si guardi. Innanzitutto bisogna dire che, levando l’appannamento causato dall’entusiasmo per il “ritorno” di Alfa Romeo, la Giulia esiste poco più che su carta, dato che quelle viste al Museo di Arese sono state assemblate a mano, che sono stati diffusi solo pochissimi dati tecnici e che non c’è nessuna informazione sul resto della gamma “normale” (e non si sa nemmeno quando arriveranno, al Salone di Francoforte forse). La A4, invece, è l’esatto opposto, da tutti i punti di vista: il design è una evoluzione del precedente, le informazioni tecniche sono complete e anche la definizione dell’intera gamma. Semmai, sono le versioni più sportive, S e RS, a mancare ma come da tradizione arriveranno in seguito.

Il motore longitudinale

Così, mettere a confronto diretto le due auto non è affatto semplice, anche perché della Giulia si sa davvero poco. Basti pensare che Alfa Romeo non ha voluto nemmeno fornire ufficialmente un dato tutto sommato banale come la lunghezza del corpo vettura, che è stata classificata come “informazione riservata”. Ad ogni modo, quello che sappiamo è che la nuova berlina del Biscione è lunga più o meno 4,7 metri, una misura che la accomuna subito all’ultima creatura di Ingolstadt, che si attesta sui 4,3 metri. L’altra cosa che le due “mid-size sedan”, come le chiamano gli americani, hanno in comune, è la disposizione del motore. Infatti, nonostante due impostazioni tecniche completamente differenti, sia la Giulia che la A4 hanno il propulsore longitudinale. Nel caso dell’italiana è funzionale ad avere sia la trazione posteriore che integrale, mentre per la tedesca si tratta del suo layout tradizionale, che consente di adottare sia le due ruote motrici anteriori che le quattro (quattro appunto).

Un confronto difficile

Il resto, per ora, sono solo speculazioni che si possono azzardare facendo un confronto teorico tra le gamme dei motori. Ormai è assodato che la Giulia, oltre al 3 litri V6 biturbo da 510 CV, avrà anche un 2.0 turbobenzina e un 2.2 turbodiesel, entrambi declinati in vari livelli di potenza; ci sono anche ragionevoli possibilità che monti una nuova versione del 3.0 V6 turbodiesel VM, alimentata con un doppio turbocompressore e con circa 340 CV. Una gamma che la metterebbe in scontro diretto con la A4 praticamente in tutte le motorizzazioni. La media Audi, infatti, ha un 2.0 TFSI da 190 o 252 CV, un 2.0 TDI da 150 o 190 CV e un 3.0 V6 TDI da 218 o 272 CV. La differenza più grande sarebbe quindi nella mancanza del turbodiesel più potente, senza contare che sono già state annunciate le entry level 1.4 TFSI da 150 CV e la variante bi-fuel g-tron. Varianti che difficilmente verranno prese in considerazione dall’Alfa Romeo per la Giulia.

Galleria fotografica - Alfa Romeo GiuliaGalleria fotografica - Alfa Romeo Giulia
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 1
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 2
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 3
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 4
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 5
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 6

Autore: Alessandro Vai

Tag: Curiosità , auto europee , auto italiane


Top