dalla Home

Curiosità

pubblicato il 26 giugno 2015

Dossier Nuova Alfa Romeo

Museo Alfa Romeo, siamo entrati in anteprima [VIDEO]

Apre il 30 giugno, ma noi siamo riusciti a visitarlo prima di tutti. Con tanta emozione

Galleria fotografica - Il nuovo Museo Alfa Romeo di AreseGalleria fotografica - Il nuovo Museo Alfa Romeo di Arese
  • Il nuovo Museo Alfa Romeo di Arese - anteprima 1
  • Il nuovo Museo Alfa Romeo di Arese - anteprima 2
  • Il nuovo Museo Alfa Romeo di Arese - anteprima 3
  • Il nuovo Museo Alfa Romeo di Arese - anteprima 4
  • Il nuovo Museo Alfa Romeo di Arese - anteprima 5
  • Il nuovo Museo Alfa Romeo di Arese - anteprima 6

Ancora pochi giorni, poi il luogo di "culto" per gli appassionati di Alfa Romeo riaprirà le porte al pubblico dopo 5 anni di chiusura. Se pensate che già mercoledì 24 giugno, in occasione del lancio della Giulia, c'erano alfisti in pellegrinaggio provenienti da Francia, Norvegia, Germania e ovviamente tutta Italia, è facile capire cosa questo luogo possa rappresentare per chi ha una croce e un Biscione tatuati sul cuore (sportivo). E se siete stati al vecchio museo, dimenticatelo. Il nuovo è un luogo moderno, in cui la tradizione, fortissima, gode dello spazio che si merita, ma senza dimenticare come vanno accolti i visitatori. Ci sono infatti libreria, caffetteria, pista prove, spazi per eventi e show-room con area dedicata alla consegna delle vetture ai clienti.

Vi sentirete fieri di essere alfisti. Finalmente

Che emozione passeggiare per il Museo Storico Alfa Romeo. Anzi, ci si sente felici ancor prima di entrare: la struttura ammodernata, il viale molto curato che conduce dal cancello all'ingresso vero e proprio, le ampie vetrine... Elementi di contorno, ok, ma che fanno sentire fieri di essere alfisti. Perché sulla validità delle vetture, l'appassionato non ha mai avuto dubbi, almeno fino a un certo periodo, ma era proprio l'abbandono a sé stesso di un mito come questo a fare male. Ora non più. Dunque entriamo e vediamo cosa vi aspetta ad Arese.

Modelli di serie, macchine da corsa e persino motori aeronautici

Modernità e storia si integrano alla perfezione. L'architettura si sviluppa in modo circolare, attorno a un "vuoto" riempito da un'installazione di fili di metallo, ai quali a loro volta sono attaccate le lettere che vanno a comporre i nomi storici dei modelli dell'azienda. Giulia, Giulietta, Giulietta Sprint, 33 Stradale... Attorno a questo vuoto si annoda una strada immaginaria nel mezzo della quale sono esposti 69 tra modelli di serie, prototipi e vetture da corsa. Solo per citarne alcuni: 6C 1750 Gran Sport di Nuvolari vincitrice della Mille Miglia, la Alfetta 159 campione del Mondo F1 con Farina, la 33 T12, Giulia, Giulietta, Giulietta Sprint, 75, 164, 156, 8C...

Aperto tutti i giorni tranne il martedì

Il Museo Storico Alfa Romeo è visitabile nei seguenti orari: tutti i giorni tranne il martedì, dalle 10 alle 18, il giovedì fino alle 22; un bel passo in avanti anche in questo senso, rispetto a prima, quando il museo era visitabile solo su prenotazione. Il prezzo del biglietto, infine, è di 12 euro, con le riduzioni 8 euro, è gratis per bambini al di sotto dei 5 anni e le visite guidate partono da 80 euro, per un tour di 2 ore.

Autore:

Tag: Curiosità , Alfa Romeo , auto italiane , auto storiche , mostre


Top