dalla Home

Retrospettive

pubblicato il 21 giugno 2015

Dossier Goodwood Festival of Speed 2015

Goodwood Festival of Speed, 22 anni di spettacolo

Modelli di serie e prototipi, macchine da corsa e storiche: il paradiso dell'appassionato

Goodwood Festival of Speed, 22 anni di spettacolo
Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2015Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2015
  • Goodwood Festival of Speed 2015 - anteprima 1
  • Goodwood Festival of Speed 2015 - anteprima 2
  • Goodwood Festival of Speed 2015 - anteprima 3
  • Goodwood Festival of Speed 2015 - anteprima 4
  • Goodwood Festival of Speed 2015 - anteprima 5
  • Goodwood Festival of Speed 2015 - anteprima 6

Il Goodwood Festival of Speed è la manifestazione automobilistica "fenomeno" degli ultimi anni, il classico esempio di allievo che supera il maestro, o meglio di nipote che supera il nonno. Se dal 25 al 28 giugno si potrà godere in anteprima mondiale del sound dell'Aston Martin Vantage V12, se gli appassionati delle sportive giapponesi potranno ammirare la Lexus GS F arrampicarsi sulla celeberrima salita e se la McLaren ha deciso di muovere per la prima volta in assoluto in pubblico le sue 570S Coupé e P1 GTR proprio qui, il merito è di Charles March, noto anche come Lord March, che nel 1993 si mette in testa di ridare vita alla tenuta di Goodwood. Da allora, il FOS di Goodwood è uno dei più importanti eventi motoristici d'Inghilterra, dove la passione per tutto ciò che abbia cilindri e pistoni, applicati alle due e alle quattro ruote, alle ali o a un'elica, è la sola cosa che conta. Unica discriminante: deve andare forte, altrimenti che Festival of Speed sarebbe?

E pensare che era una corsa "semiclandestina" fra amici

Goodwood è una location del West Sussex radicata nella storia del motorsport britannico fin dagli anni Trenta; da quando, cioè, nel 1936 si tiene la prima corsa in salita di Goodwood organizzata dal 9° Duca di Richmond, oltre che pilota, Freddie March. Quello del nonno di Charles March è, almeno all'inizio, poco più che un ritrovo tra amici facoltosi col pallino per le automobili (Lancia in particolare) e la velocità. Dopo la Seconda Guerra Mondiale acquisisce però uno spessore ben diverso: nel 1948 Freddie March ottiene il permesso per trasformare la strada perimetrale dell'aeroporto di Westhampnett in un circuito, dove ogni anno si tiene la manifestazione legata alle auto di lusso e sportive. L'area viene chiusa nel 1966 e da allora e fino al 1993 non vi si tengono più manifestazioni.

Ora è un evento motoristico di portata mondiale

Nel 1993, dicevamo, Charles March riparte da zero, da dove suo nonno aveva cominciato: organizza un ritrovo informale fra possessori di auto storiche nella sua tenuta di Goodwood. Non ha ancora i permessi per (ri)organizzare la corsa in salita e per mettere in piedi un vero e proprio evento, ma nella due giorni di Goodwood del 13-14 giugno 1993 l'afflusso di pubblico supera le più rosee aspettative. Circa 25.000 appassionati accorrono sulla mitica collina, nonostante la concomitanza con la 24 Ore di Le Mans. Lord March intuisce il potenziale della sua idea e decide di darle seguito, giurando a sé stesso che non l'avrebbe più posizionata in concomitanza con la 24 Ore di Le Mans né con un GP di Formula 1. Il motivo? Il primo, ovvio, è che non vuole "distrazioni" per il suo evento. Il secondo è che i protagonisti della Formula 1 e di Le Mans, intesi come auto e piloti, Lord March li vuole suoi ospiti, per alzare il tasso di adrenalina e di esclusività del Festival.

Si chiamano automobili? Allora che si muovano

E se manifestazioni come il Festival of Speed di Goodwoof fossero il futuro delle esposizioni automobilistiche (e motociclistiche)? In modo più diretto: se i classici Saloni lasciassero il posto a eventi come questo, qualcuno si dispiacerebbe, organizzatori dei Saloni stessi a parte? Probabilmente no e il successo del Salone all'aperto tenutosi la settimana scorsa al Parco Valentino lo dimostra. In quanto tali, le automobili e le moto è giusto che si muovano e si facciano sentire, più che farsi ammirare da ferme sotto i riflettori. Ma non basta, perché a tutto ciò si aggiungono i modelli storici, le competizioni e le esibizioni. Ciliegina sulla torta: in quale altro posto al mondo può capitare di camminare gomito a gomito con Jenson Button, Giacomo Agostini e Nelson Piquet? Per non farsi mancare nulla, Lord March quest'anno è riuscito a convincere addirittura un certo Valentino Rossi

Il ballo delle debuttanti e delle vecchie glorie

Oltre alle già citate McLaren, Lexus e Aston Martin, il FOS 2015 vedrà la presenza della rinnovata Bentley Continental GT, delle DS3 e DS5 (non si tratta di novità assolute, ma l'aspirante marchio premium francese a Goodwood non vuole mancare), delle Ferrari488 GTB e FXX K, delle Ford Mustang e Focus RS, della MazdaMX-5, della NissanJuke R Nismo, delle Peugeot208 GTi e 308 R HYbrid, ma anche della SeatIbiza 2015 e VolkswagenGolf R400, Polo WRC e Sport Coupé GTE. La Mercedes porterà inoltre una prima mondiale: si dice potrebbe essere il restyling della Classe A. A far impennare il tasso di adrenalina saranno però altre meraviglie della tecnica: stiamo parlando per esempio dei cinque team di F1 con le rispettive monoposto (vecchie e meno vecchie) - dalla Mercedes campione del mondo alla Williams con Felipe Massa al volante della FW13B del 1990 - delle sette Mercedes 300 SLR, una delle quali vincitrice della mitica Mille Miglia dei record con Stirling Moss nel 1955. Che dire poi della Mazda 787B trionfatrice a Le Mans nel 1991? Vederla accanto alla fresca vincitrice, ovvero la Porsche919 Hybrid sarà un'emozione unica. A proposito di emozione, salirà alle stelle quando verrà data vita al motore da 28 litri della FiatS76, che muoverà i primi metri ufficiali dopo 101 anni di letargo. Quanto ai piloti, insieme a Valentino Rossi ci saranno il suo ex rivale Casey Stoner, Freddie Spencer e Kenny Roberts, così come Ken Block e tanti altri.

Un onore essere a Goodwood

L'edizione 2015 del Festival of Speed di Goodwood continua dunque nella tradizione di portare all'esordio nuovi modelli: per limitarci agli ultimi cinque anni, nel 2010 Jaguar fa muovere i primi metri proprio qui alla versione più cattiva della sua XF, la versione R. L'anno dopo è il turno dell'OpelAstra GTC, della HondaCR-Z Mugen (alla loro prima), ma anche di ChevroletCamaro, Koenigsegg Agera R, Jaguar XKR-S, Ferrari FF e PaganiHuayra, solo per citarne alcune. Non è da meno il 2012, quando Jaguar porta la F-Type e Renault la Clio RS, seppure entrambe siano nascoste sotto una leggera camuffatura. Nel 2013 e 2014 hanno deciso di "venire al mondo" a Goodwwod Octavia RS, McLaren 12C GT Sprint, Peugeot RCZ R, Caterham 620R, Ford Focus ST e InfinitiQ50 Eau Rouge.

Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2014Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2014
  • Goodwood Festival of Speed 2014 - anteprima 1
  • Goodwood Festival of Speed 2014 - anteprima 2
  • Goodwood Festival of Speed 2014 - anteprima 3
  • Goodwood Festival of Speed 2014 - anteprima 4
  • Goodwood Festival of Speed 2014 - anteprima 5
  • Goodwood Festival of Speed 2014 - anteprima 6
Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2013Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2013
  • Goodwood Festival of Speed 2013 - anteprima 1
  • Goodwood Festival of Speed 2013 - anteprima 2
  • Goodwood Festival of Speed 2013 - anteprima 3
  • Goodwood Festival of Speed 2013 - anteprima 4
  • Goodwood Festival of Speed 2013 - anteprima 5
  • Goodwood Festival of Speed 2013 - anteprima 6
Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2012Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2012
  • Goodwood Festival of Speed 2012 - anteprima 1
  • Goodwood Festival of Speed 2012 - anteprima 2
  • Goodwood Festival of Speed 2012 - anteprima 3
  • Goodwood Festival of Speed 2012 - anteprima 4
  • Goodwood Festival of Speed 2012 - anteprima 5
  • Goodwood Festival of Speed 2012 - anteprima 6
Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2010Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2010
  • Goodwood Festival of Speed 2010 - anteprima 1
  • Goodwood Festival of Speed 2010 - anteprima 2
  • Goodwood Festival of Speed 2010 - anteprima 3
  • Goodwood Festival of Speed 2010 - anteprima 4
  • Goodwood Festival of Speed 2010 - anteprima 5
  • Goodwood Festival of Speed 2010 - anteprima 6

Autore:

Tag: Retrospettive , saloni dell'auto , goodwood


Top