dalla Home

Attualità

pubblicato il 18 giugno 2015

Dossier Intermodalità

Papa Francesco, "Laudato si" car sharing

Nell’enciclica dedicata all’ambiente il Pontefice raccomanda l’uso dell’auto condivisa

Papa Francesco, "Laudato si" car sharing
Galleria fotografica - Hyundai Santa Fe, la Papamobile di FrancescoGalleria fotografica - Hyundai Santa Fe, la Papamobile di Francesco
  • Hyundai Santa Fe, la Papamobile di Francesco - anteprima 1
  • Hyundai Santa Fe, la Papamobile di Francesco - anteprima 2
  • Hyundai Santa Fe, la Papamobile di Francesco - anteprima 3
  • Hyundai Santa Fe, la Papamobile di Francesco - anteprima 4
  • Hyundai Santa Fe, la Papamobile di Francesco - anteprima 5
  • Hyundai Santa Fe, la Papamobile di Francesco - anteprima 6

Papa Francesco invita gli automobilisti ad essere più responsabili e attenti all’ambiente. C’è anche un riferimento all’auto condivisa nell’enciclica “Laudato sì” che è stata pubblicata oggi. Nell’ultimo capitolo dell’attesa lettera pastorale, Papa Francesco educa alla “responsabilità ambientale” e incoraggia “vari comportamenti che hanno un’incidenza diretta e importante nella cura per l’ambiente, come evitare l’uso di materiale plastico o di carta, utilizzare il trasporto pubblico o condividere un medesimo veicolo tra varie persone e così via”. Il riferimento alle nuove forme di mobilità in auto, come il car sharing o il car pooling, è quindi indiretto, ma specifico. In diversi passaggi dell’enciclica Papa Francesco si sofferma sull’importanza di rendere le nostre città meno inquinate e l’automobile deve fare la sua parte.

Sarebbe interessante conoscere la sua opinione riguardo alle auto a zero emissioni e a quelle meno inquinanti; Papa Francesco non si è mai espresso in materia, ma col suo comportamento - rispetto ai predecessori - ha comunque cambiato il rapporto tra auto e Santa Sede. Fin dal suo insediamento ha rinunciato alla Papamobile, utilizzando vetture comuni (come la Ford Focus) e, in questo contesto di sobrietà, ha invitato preti e suore a non viaggiare su auto di lusso. Per ovvie ragioni di sicurezza ha comunque dovuto accettare qualche compromesso e al posto della Mercedes Classe M del suo predecessore ha di recente salutato i fedeli in Piazza San Pietro a bordo di una speciale Hyundai Santa Fe in versione cabriolet… ma senza vetro protettivo o copertura antiproiettile.

Autore:

Tag: Attualità , car pooling , car sharing


Top