Motorsport

pubblicato il 15 giugno 2015

Patrick Dempsey, da Grey's Anatomy al podio di Le Mans

L'attore americano arriva secondo nella categoria GTE Am con la sua Porsche 911 RSR

Patrick Dempsey, da Grey's Anatomy al podio di Le Mans
Galleria fotografica - Patrick Dempsey alla 24 Ore di Le Mans 2015Galleria fotografica - Patrick Dempsey alla 24 Ore di Le Mans 2015
  • Patrick Dempsey alla 24 Ore di Le Mans 2015 - anteprima 1
  • Patrick Dempsey alla 24 Ore di Le Mans 2015 - anteprima 2
  • Patrick Dempsey alla 24 Ore di Le Mans 2015 - anteprima 3
  • Patrick Dempsey alla 24 Ore di Le Mans 2015 - anteprima 4
  • Patrick Dempsey alla 24 Ore di Le Mans 2015 - anteprima 5
  • Patrick Dempsey alla 24 Ore di Le Mans 2015 - anteprima 6

Alla 24 Ore di Le Mans 2015 non c'era solo lo squadrone ufficiale di Porsche a festeggiare il trionfo della della 919 Hybrid, annunciato ma non troppo vista la presenza di un altro "squadrone" come quello Audi. A fare i salti di gioia sul podio fra zampilli di champagne e flash dei fotografi c'era anche Patrick Dempsey, l'attore americano famoso per il suo ruolo nel telefilm "Grey's Anatomy", giunto secondo nella categoria GTE Am con la Porsche 911 RSR del suo team Dempsey Racing-Proton. Per l'attore-pilota statunitense si tratta di un risultato che ripaga gli sforzi intrapresi dal lontano 2009, anno in cui ha iniziato a correre a Le Mans con una Ferrari F430 GT2 ottenendo un nono posto di categoria. Nel 2013 e 2014 si era dovuto accontentare di un quarto e quinto posto con la Porsche 911, anche con la squadra creata assieme ad Alessandro del Piero.

Nell'edizione 2015 Dempsey è tornato sul circuito de La Sarthe con condividendo i turni di guida con l'americano Patrick Long e il tedesco Marco Seefried ed è riuscito a conquistare il secondo gradino del podio, a un giro di distanza dai vincitori Shaytar/Bertolini/Basov di SMP Racing su Ferrari 458 Italia. Il commento a caldo dell'attore di Grey's Anatomy è stato: "Essere qui sul podio è un sogno diventato realtà". Per la cronaca è giusto ricordare che, per quanto importante, il secondo posto di categoria di Dempsey non è il risultato migliore raggiunto da un attore di Hollywood nella più famosa gara di durata, titolo che spetta di diritto a Paul Newman, secondo assoluto (su Porsche 935) nel lontano 1979. Un altro divo del cinema che avrebbe voluto prendere parte alla 24 Ore, ma non c'è mai riuscito per problemi di copertura assicurativa, è stato Steve McQueen, capace di immortalare il fascino della gara nel suo famoso film "Le Mans" del 1971.

Autore:

Tag: Motorsport , gare , le mans , VIP


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 52
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 41
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 47
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 56
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top