dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 giugno 2015

Mercedes, dalle auto alle fonti di energia alternativa

La casa tedesca raccoglie le prenotazioni per i suoi accumulatori di energia fissi da impiegare negli edifici

Mercedes, dalle auto alle fonti di energia alternativa
Galleria fotografica - Gli accumulatori di energia di MercedesGalleria fotografica - Gli accumulatori di energia di Mercedes
  • Gli accumulatori di energia di Mercedes - anteprima 1
  • Gli accumulatori di energia di Mercedes - anteprima 2
  • Gli accumulatori di energia di Mercedes - anteprima 3

Non solo auto, ma anche servizi e nuovi business legati allo sviluppo sostenibile. Da tempo Daimler ha dimostrato il suo interesse a guardare al di là della “semplice” produzione e vendita di auto e con realtà imponenti come car2go (il car sharing oggi attivo in 30 città di otto paesi e due continenti) ha consolidato questa diversificazione del business. L’ultima sfida ha a che fare con l’energia e fa concorrenza direttamente a Tesla: si tratta di proporre accumulatori di grande potenza da installare nelle case o nelle aziende, magari in combinazione con pannelli fotovoltaici. Attraverso il sito www.schlauerspeichern.de, Mercedes ha iniziato a raccogliere le prenotazioni per quelli da 20 kWh.

Ogni accumulatore è costituito da otto moduli batteria, con un contenuto energetico di 2,5 kWh, e gli edifici che lo utilizzano e dispongono di un proprio impianto fotovoltaico possono accumulare l’energia solare in eccesso senza perdite. La commercializzazione in Germania sta già avvenendo tramite la filiale tedesca “Accumotive” (una controllata al 100% di Daimler AG) ed il primo accumulatore agli ioni di litio su scala industriale è già collegato alla rete. Ovviamente la prospettiva varca i confini nazionali: Daimler intende ampliare la collaborazione con altri partner commerciali a livello internazionale.

Gli accumulatori di energia di Mercedes-Benz

Saranno sul mercato da settembre e gli edifici che dispongono di un proprio impianto fotovoltaico potranno accumulare l’energia solare in eccesso senza perdite.

Autore:

Tag: Curiosità , auto elettrica


Top