dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 5 giugno 2007

I consigli per gli acquisti di Legambiente

L'auto più pulita è la Honda Civic Hybrid

I consigli per gli acquisti di Legambiente

Al Salone delle ecotecnologie "Sep pollution" di Padova dello scorso aprile, Legambiente ha presentato un dossier che mette luce sull'impatto ambientale in Italia e stila una classifica delle auto più ecocompatibili attualmente in commercio.

La ricerca, che è stata denominata "Usala meno, comprala meglio" (la potete scaricare alla fine dell'articolo, fra le cose più interessanti contiene anche alcuni consigli per risparmiare inquinando meno) è stata basata su parametri quali l'emissione di CO2 e gas serra, la rumorosità, il consumo, la produzione di sostanze cancerogene, di ossidi d'azoto, particolato e idrocarburi incombusti.

La classifica delle dieci auto più pulite commercializzate in Italia è la seguente:

1. Honda Civic Hybrid 1.3-DSI
2. Toyota Prius Hybrid 1.5
3. Citroen C1 1.0 City/Peugeot 107/Toyota Aygo
4. Peugeot 1.0 107 Desir
5. Toyota Aygo 1.0 VVT-i
6. Daihatsu Cuore Thrifty eco top
7. Daihatsu Trevis
8. Daihatsu Sirion 1.0 eco top
9. smart fortwo coupé
10. Renault Twingo 1.2 Easy Chic Quickshift

Se secondo Legambiente la Civic Hybrid e la Prius rappresentano attualmente la scelta più "pulita" in commercio, la terza piazza va ex aequo a C1, 107 e Aygo, che attualmente rappresentano la scelta migliore fra le auto non ibride.

Fra le auto più inquinanti al di fuori della Top10, vi sono per le citycar la Fiat Panda 1.3 Multijet 4x4, per le piccole la Seat Ibiza 1.9 TDI PD, per la classe media inferiore la Dodge Caliber 2.0 L4 TD, per la classe media la Ford Mondeo 2.2 TDCI SW GHIA (il vecchio modello), per la classe media superiore la Skoda Superb 2.5 TDI, per i Van 5 posti la Chrysler PT Cruiser 2.2 CRD touring, per i Van 7 posti la Chrysler Voyager 2.8 CRD Common Rail 2007MY, per i 4x4 la Kia Sorento 2.5 CRDi.

Da questa classifica, da cui sono state escluse le supersportive e tutti i veicoli che emettono più di 250 grammi di CO2 per ogni chilometro percorso, risulta che tutte queste sono auto con motore diesel sprovvisto di filtro antiparticolato. Sulla mancata obbligatorietà di questo dispositivo Legambiente ha depositato una interrogazione parlamentare tramite il proprio direttore Francesco Ferrante.

Autore:

Tag: Mercato , mobilità sostenibile , immatricolazioni , carburanti alternativi , inquinamento


Top