dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 giugno 2015

La Volvo "vede" il pedone e lo investe lo stesso, la bufala è servita [VIDEO]

In un video, diventato virale, un gruppo di persone fa da manichino per un test di frenata automatica

La Volvo "vede" il pedone e lo investe lo stesso, la bufala è servita [VIDEO]
Galleria fotografica - Volvo XC60 restylingGalleria fotografica - Volvo XC60 restyling
  • Volvo XC60 restyling - anteprima 1
  • Volvo XC60 restyling - anteprima 2
  • Volvo XC60 restyling - anteprima 3
  • Volvo XC60 restyling - anteprima 4
  • Volvo XC60 restyling - anteprima 5
  • Volvo XC60 restyling - anteprima 6

Un paio di settimane fa un video di 34 secondi ha iniziato a fare il giro del web ed ha raggiunto i 4 milioni di visualizzazioni. Mostra un gruppo di persone in piedi nel parcheggio di un autosalone della Repubblica Dominicana e due di queste fanno da manichini umani per un test con una Volvo XC60. Sì, è come state pensando, c'è qualcuno così furbo da prestarsi come cavia umana per verificare il funzionamento del sistema di frenata automatica d'emergenza. Così l'auto parte da una decina di metri, arriva in prossimità del gruppetto e lo centra in pieno. Il titolo del video – A Self-Stopping Car Accident – ha fatto il resto e la polemica è montata in rete "ecco, le auto a guida autonoma non sono sicure", oppure "queste diavolerie moderne non funzionano" e via dicendo.

L'auto non ha sbagliato

Peccato che la Volvo XC60 in questione non abbia avuto nessun tipo di malfunzionamento, semplicemente non era dotata del sistema Pedestrian Detection, che avrebbe dovuto riconoscere i pedoni presenti ma che è un equipaggiamento opzionale. Allo stesso modo, tutte le XC60 sono dotate del City Brake – come ha spiegato il portavoce di Volvo, Johan Larsson – ma questo dispositivo è pensato solo per ridurre o annullare le conseguenze di un tamponamento nel traffico, un incidente, quindi, che coinvolga altre vetture. La differenza è tecnica e sostanziale, perché il sistema più semplice si basa solo su una telecamera che reagisce al materiale riflettente (delle targhe per esempio), mentre il secondo ha anche un radar che può captare il movimento dei pedoni.

Il problema è umano

Volvo ha anche voluto spiegare che anche in presenza del sistema Pedestrian Detection, il suo operato si sarebbe potuto comunque annullare con una azione manuale da parte del guidatore, come una accelerata mentre l'auto frena. L'incidente, quindi, potrebbe anche essere stato provocato ad arte. Ma al di là di questo, l'incidente va valutato secondo altri due punti di vista più generali. Il primo è che l'ignoranza porta sempre problemi, perché, ammessa la buona fede di chi guidava l'auto, è grave non sapere la differenza tra i due sistemi. Il secondo è che per quanto possano essere perfette le automobili e i loro sistemi di sicurezza, è sempre l'errore umano che crea i problemi maggiori.

Incidente fra una Volvo e un pedone

Maldestro tentativo di prova su un vero pedone del sistema di frenata automatica Pedestrian Detection della Volvo XC60. Peccato che il dispositivo non c'è... Solo qualche ammaccatura per la cavia umana.

Scheda Versione

Volvo XC60
Nome
XC60
Anno
2008 (restyling del 2013)
Tipo
Premium
Segmento
medie
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Alessandro Vai

Tag: Curiosità , Volvo , sicurezza stradale


Listino Volvo XC60

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
D3 anteriore diesel 136 2.0 5 € 36.800

LISTINO

D3 Kinetic anteriore diesel 136 2.0 5 € 37.500

LISTINO

D3 Kinetic anteriore diesel 150 2.0 5 € 38.600

LISTINO

D3 Kinetic anteriore diesel 150 2.0 5 € 38.600

LISTINO

D3 Geartronic anteriore diesel 136 2.0 5 € 39.000

LISTINO

D4 (163 cv) Kinetic anteriore diesel 163 2.0 5 € 39.200

LISTINO

D3 Business anteriore diesel 136 2.0 5 € 39.400

LISTINO

D3 Geartronic Kinetic anteriore diesel 136 2.0 5 € 39.700

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top