dalla Home

Interviste

pubblicato il 4 giugno 2015

Con la CX-3, Mazda punta alla leadership tecnologica del segmento

Così Andrea Fiaschetti, l'amministratore delegato di Mazda Motor Italia

Con la CX-3, Mazda punta alla leadership tecnologica del segmento
Galleria fotografica - Mazda CX-3Galleria fotografica - Mazda CX-3
  • Mazda CX-3 - anteprima 1
  • Mazda CX-3 - anteprima 2
  • Mazda CX-3 - anteprima 3
  • Mazda CX-3 - anteprima 4
  • Mazda CX-3 - anteprima 5
  • Mazda CX-3 - anteprima 6

Con il lancio della nuova MazdaCX-3 sono quattro le novità presentate dalla Casa giapponese in un tempo molto ridotto: le sorprese però non sono finite, perché dopo questo nuovo SUV crossover del segmento B, Mazda 2, Mazda 6 e il restyling del SUV compatto CX-5, a settembre arriverà nelle concessionarie italiane il modello più atteso e simbolico del marchio, la spider MX-5. In una fase di rinnovamento così importante per Mazda e con un mercato dell'auto che in Italia mostra finalmente segni di ripresa, abbiamo intervistato Andrea Fiaschetti, l'amministratore delegato di Mazda Motor Italia, per farci raccontare dal suo punto di vista e da quello della Casa di Hiroshima il mondo automobilistico del presente e quello del futuro.

OmniAuto.it: Il mercato auto italiano finalmente mostra segni di ripresa, come sta andando Mazda in questo contesto?
Andrea Fiaschetti: "Per Mazda è un momento molto positivo perché, proprio mentre il mercato è tornato a crescere, noi abbiamo lanciato in uno spazio di tempo molto breve quattro novità. La situazione positiva del complesso ha amplificato i nostri risultati, tanto che nei primi venti giorni di maggio abbiamo raddoppiato la nostra quota di mercato arrivando allo 0,7 per cento: ciò è stato possibile anche grazie alla nuova Mazda CX-3, che pur essendo in concessionaria da pochi giorni ha già fatto segnare un numero di ordini oltre le aspettative. Se il trend si confermerà, Mazda Italia prevede di vendere circa 9.000 unità entro la fine dell'anno, quasi il doppio delle 5.000 del 2014; grazie alla CX-3 e all'arrivo della nuova spider MX-5 nei concessionari a settembre, inoltre, mi sento di dire che nel 2016 supereremo di sicuro la doppia cifra. L'unico dubbio è quale numero ci sarà accanto all'uno iniziale delle decine di migliaia".

OmniAuto.it: I SUV del segmento B in Italia sono le auto del momento e la loro fetta di mercato cresce a ritmi record. La competizione però è agguerrita: cosa offre Mazda CX-3 di diverso rispetto alle rivali?
Andrea Fiaschetti: "Nel segmento B-SUV, con la Mazda CX-3 vogliamo giocare un ruolo da leader nella tecnologia e nell'innovazione del design. Perché in un segmento come questo – in cui i limiti economici devono trovare un equilibrio tra dotazione e costo per il cliente – noi invece non ci siamo risparmiati e grazie alla tecnologia SKYACTIV mutuata dai segmenti superiori C/D offriamo dei contenuti che le rivali non hanno. Vogliamo essere leader anche nel design, perché la CX-3 offre una linea da crossover coupé sportivo che non si trova nel segmento: siamo riusciti a ottenere forme accattivanti pur con tutti i limiti imposti dalla sicurezza, tanto che secondo noi la nuova CX-3 otterrà le 5 stelle Euro NCAP grazie alle sue tecnologie di sicurezza attiva all'avanguardia".

OmniAuto.it: Quali saranno i punti forti di Mazda per raggiungere la leadership? Puntate a proporvi come marchio premium?
Andrea Fiaschetti: "Un oggetto è premium quando non è solo utile alla persona che lo possiede, ma ne rappresenta anche lo stile di vita. L'obiettivo di Mazda è conquistare un cliente con una personalità forte, che veda nelle nostre auto un completamento della sua persona e non un semplice mezzo di trasporto. L'obiettivo di Mazda è creare un oggetto che vada di là del tempo, che sia più un'idea che un oggetto. Mazda in questo momento sta costruendo questa immagine e quando riusciremo a raggiungerla avremo vinto la nostra sfida. Per arrivare al premium ci sono vari passi intermedi: innanzitutto il premium nasce dalla qualità della produzione, che deve garantire una sostanza in grado di mantenere le promesse d'immagine. La vettura deve essere costruita per puntare al massimo, per dare il massimo contenuto tecnologico: per questo oramai i nostri riferimenti sono solo Audi, BMW e Mercedes-Benz. Commercialmente, invece, abbiamo cambiato radicalmente il modo di vendere le nostre auto e oggi con la sensActional experience dei nostri concessionari offriamo un nuovo modo di comunicare l'auto ai clienti. Inoltre non vogliamo sminuire il valore delle nostre auto con sconti o promozioni eccessive, che rischiano di disorientare il cliente e di non fargli capire davvero la qualità che offriamo: l'obiettivo di Mazda è far rivalutare, non svalutare le nostre vetture. In un momento in cui i nuovi modelli durano tre anni e poi il loro valore precipita per colpa di campagne promozionali che ne annullano il valore, noi vogliamo che chi compra oggi una Mazda faccia un investimento che durerà nel tempo. La nuova CX-3, ad esempio, è un'auto che costa poco rispetto ai contenuti e alla tecnologia che offre, per questo noi vogliamo vendere e non svendere la nostra qualità. E quando arriverà la nuova MX-5 a settembre e finalmente la vedremo per le strade, sono sicuro che avrà un impatto molto forte sul pubblico e rafforzerà ulteriormente l'immagine del brand Mazda".

OmniAuto.it: A proposito di MX-5, non temete la rivalità della futura "sorella" Fiat 124 Spider?
Andrea Fiaschetti: "Fiat sta facendo il suo gioco ma rispetto a noi è ancora indietro con lo sviluppo e il lancio. Per noi la Mazda MX-5 è un simbolo, un'icona. Devo però essere sincero: se la rivale FCA – com'era nei progetti iniziali – fosse stata marchiata Alfa Romeo mi avrebbe preoccupato, specie sui mercati di Stati Uniti d'America ed Europa. Con il marchio Fiat, invece, non credo costituirà un pericolo".

OmniAuto.it: Quale sarà la versione della Mazda CX-3 più venduta sul mercato italiano?
Andrea Fiaschetti: "I dati di maggio dicono che stiamo vendendo per l'80 per cento la versione top di gamma Exceed, perché nonostante la CX-3 sia un'auto del segmento B, molti clienti provengono dal segmento superiore, grazie all'offerta di contenuti all'avanguardia come i fari full LED adattativi. Il fatto che la maggior parte delle CX-3 vendute finora sia top di gamma, sta a indicare che la gente sceglie la nostra auto non perché costa di meno, ma perché ne apprezza la tecnologia e lo stile. Sul fronte dei motori, invece, prevediamo che sul mercato italiano il diesel SKYACTIV-D da 1,5 litri e 105 CV conterà per l'80 per cento delle vendite".

OmniAuto.it: Come farà Mazda a comunicare le qualità delle proprie auto al pubblico?
Andrea Fiaschetti: "Il nostro claim per tutta la gamma è "Disegnate per meravigliare", perché le nostre auto sono le più belle. Il punto di forza principale è il design, che poi supportiamo nella sostanza con le innovative tecnologie SKYACTIV. Parlo d'innovazione perché se Toyota – numero uno al mondo e leader nell'elettrico e nell'ibrido – ha da poco accettato di scambiare le sue tecnologie elettriche con i motori termici Mazda, significa che nel settore siamo ai vertici. L'obiettivo dell'alleanza tra Mazda e Toyota è creare il miglior motore sul mercato, ma la collaborazione sarà tecnologica, non avremo modelli in comune".

OmniAuto.it: Quindi vedremo presto una Mazda ibrida sul mercato italiano?
Andrea Fiaschetti: "In Giappone Mazda ha già vetture ibride grazie alla tecnologia Toyota, in Europa invece arriveremo nel prossimo decennio. Nel 2021 sui principali mercati mondiali saranno introdotte nuove normative molto restrittive sulle emissioni, ma nei prossimi due anni e mezzo le tecnologie SKYACTIV si evolveranno ancora, fino ad arrivare a una gamma le cui emissioni andranno dai 105 g/km del 3.0 benzina ai 79 g/km del 1.5 benzina senza bisogno dell'ibrido, con valori ancora più bassi per i diesel. Grazie all'accordo con Toyota, Mazda ha le basi per affrontare il prossimo decennio, che sarà un periodo complesso, in cui sul mercato dell'auto potranno competere solo quelli che avranno la tecnologia per affrontare i cambiamenti".

Scheda Versione

Mazda CX-3
Nome
CX-3
Anno
2015
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Andrea Fiorello

Tag: Interviste , Mazda , auto giapponesi


Listino Mazda CX-3

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
2,0L 120cv Skyactiv-G 2WD Essence anteriore benzina 120 2 5 € 19.320

LISTINO

2,0L 120cv Skyactiv-G 2WD Evolve anteriore benzina 120 2 5 € 20.820

LISTINO

1,5L 105cv Skyactiv-D 2WD Evolve anteriore diesel 105 1.5 5 € 22.420

LISTINO

1,5L 105cv Skyactiv-D 2WD Exceed anteriore diesel 105 1.5 5 € 25.270

LISTINO

2,0L 150cv Skyactiv-G AWD Exceed 4x4 benzina 150 2 5 € 25.270

LISTINO

1,5L 105cv Skyactiv-D AWD Exceed 4x4 diesel 105 1.5 5 € 27.270

LISTINO

 

Top