dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 27 maggio 2015

Lamborghini Urus: SUV “straniero”, posti di lavoro italiani

A Palazzo Chigi, sede del governo, oggi nasce ufficialmente il nuovo modello del Toro, tanto importante da tirare in ballo la politica

Lamborghini Urus: SUV “straniero”, posti di lavoro italiani
Galleria fotografica - Lamborghini UrusGalleria fotografica - Lamborghini Urus
  • Lamborghini Urus - anteprima 1
  • Lamborghini Urus - anteprima 2
  • Lamborghini Urus - anteprima 3
  • Lamborghini Urus - anteprima 4
  • Lamborghini Urus - anteprima 5
  • Lamborghini Urus - anteprima 6

Se un grande SUV si deve fare, che si faccia in Italia. Se poi ad investire sono i tedeschi, creando posti di lavoro nel nostro Paese, capite perché l’annuncio ufficiale della notizia venga dato a Palazzo Chigi, “casa” del premier Matteo Renzi. E così, nella conferenza stampa di oggi pomeriggio, la Lamborghini Urus inizia a diventare un’auto di serie, a 3 anni dal prototipo presentato al Salone di Pechino e a quasi 30 anni dal coraggiosissimo LM002, praticamente un fuoristrada con il motore V12 della Lamborghini Countach. Ci saremo anche noi a seguire la conferenza, per capire prima di tutto se sarà confermato il nome di questa “Lambo” rialzata e per valutare l’entità di un’operazione che a quanto pare è stata fortemente voluta proprio da Renzi, per favorire una nuova realtà di occupazione in Italia in campo automotive. Finora si è parlato anche di un aiuto del governo italiano di 100 milioni di euro, investiti per creare circa 300 nuovi posti di lavoro, che produrranno qualcosa come 3.000 macchine all’anno.

Vedremo se accanto al presidente Lamborghini Stephan Winkelmann ci sarà anche Luca De Meo, responsabile globale vendite e marketing e membro del cda Audi. E ovviamente cercheremo di sapere qualcosa in più sulla tecnica della Urus, sull’utilizzo della fibra di carbonio e sulle tecnologie ibride che il marchio di Sant’Agata Bolognese già padroneggia o sta sviluppando. Nel frattempo, ricordiamo che il prototipo era un bestione lungo 4 metri e 99, largo 1,99 e alto 1,66, quindi con dimensioni simili ad una Porsche Cayenne, rivale numero uno di un qualsiasi SUV di lusso che si affacci sul mercato. Mercato in cui, fra l’altro, Lamborghini potrebbe arrivare prima di altri modelli annunciati, come la cugina Bentley Bentayga (che fa sempre parte del gruppo Volkswagen) e un’altra italiana, la Maserati Levante. La meccanica della Urus dovrebbe riprendere lo schema ibrido del prototipo Lamborghini Asterion, con i suoi 910 CV sviluppati da un motore V10 aspirato a benzina e 3motori elettrici. Con la trazione integrale, ovviamente. La Lamborghini Urus verrà venduta - manco a dirlo - in Cina, ma la commercializzazione è prevista anche in mercati strategici come Germania, Gran Bretagna, Russia, Stati Uniti e Medio Oriente.

Scheda Versione

Lamborghini Urus
Nome
Urus
Anno
2018
Tipo
Extralusso
Segmento
lusso
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Lamborghini , auto italiane


Top