dalla Home

Curiosità

pubblicato il 29 maggio 2015

BMW Serie 3, fino a Monaco con la sua storia

4 giorni, 4 Paesi al volante di 12 BMW Classic: un compleanno festeggiato tra auto e sigle leggendarie

BMW Serie 3, fino a Monaco con la sua storia
Galleria fotografica - BMW M3 E46 - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW M3 E46 - 40 anni di Serie 3
  • BMW M3 E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW M3 E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW M3 E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW M3 E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW M3 E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW M3 E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6

Può capitare a tutti, e quando è inaspettato, è ancora meglio. Nel mio caso, era mercoledì e, nel bel mezzo di una giornata ordinaria, arriva una mail-invito straordinaria che ti ricorda quanto sia piacevole festeggiare i compleanni giusti con amici speciali. E se poi nello specifico il compleanno è quello per i 40 anni della Serie 3 e gli amici speciali sono 12 BMW di BMW Classic... non resta che alzarsi in piedi ed esultare. Io non ero in ufficio, ma in treno, ma la mia reazione è stata comunque quella.

40 anni portati alla grande

Ogni brand ha i suoi cavalli di battaglia, automobili che da generazioni rispecchiano il DNA del Marchio, non solo nella denominazione modello, ma che sono rimaste un riferimento per quel segmento. La BMW Serie 3 è senza dubbio uno dei migliori esempi in in quetso senso: in 40 anni si è evoluta dando spazio alla tecnologia, inaugurando nuovi concetti di design, conquistando ricchi palmares sportivi nelle competizioni, ma rimanendo sempre fedele a se stessa, nonostante la famiglia sia cresciuta con l’arrivo di versioni come GT e Gran Coupé. In BMW sanno bene quanto oggi la tradizione sia molto importante e non manca occasione per dimostrarlo, come la Casa bavarese sottolinea in occasione del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este. A Cernobbio BMW, main-partner dell'evento, porta la sua intera storia, fatta di automobili e motociclette, ma anche di valori che sono una costante ispirazione per il futuro come ha dimostrato lo splendido concept CSL 3.0 Hommage, anteprima mondiale svelata in occasione del Concorso. Un sogno ad occhi aperti, non serve aggiungere altro, un’auto ispirata senza mezzi termini dalla 3.0 CSL “Batmobile” del 1973, che mai mi sarei aspettato di poter guidare, prima di leggere la straordinaria mail di cui sopra. E, tornando a noi, è qui che inizia il bello.

La “Corsa dei 4 Paesi”

Sì perchè l’invito che sconvolse la mia giornata arrivava proprio da BMW Classic – divisione dedicata alla valorizzazione delle storiche bavaresi – che mi domandava se fossi stato interessato a festeggiare il compleanno della Serie 3 insieme a loro, portando 12 delle loro vetture esdal lago di Como a Monaco, in un itinerario tra Italia, Svizzera, Austria e Germania, da completarsi in quattro giorni. La rapidità con la quale accettai fu imbarazzante. Oltre alla “Batmobile”, a farle compagnia vi erano altre due stratosferiche 3.0 CSL (una a iniezione e una a carburatori) e una 635CSi, mentre la famiglia Serie 3 era splendidamente rappresentata dalla primogenita, una 323 E21, seguita da 320is E30, 323i E36 e 328i E46. Non poteva infine mancare il reparto Motorsport, con la meravigliosa M3 E30 in colorazione hellrot, due M3 E36 (tra cui una rara GT) e la più potente di tutte, una M3 E46 in tinta pheonixgelb. In altre parole “tanta roba”, condivisa al volante con colleghi provenienti da tutto il mondo anche se, per ciascuna tratta, mi sono lasciato stregare da una sola versione in particolare, che ha saputo valorizzare al meglio curve e rettilinei mettendoci del suo in quanto ad emozioni pure.

M3 E46 sul Maloja: inizio epico

E per fortuna che era lo staff di BMW Classic ad assegnare a tutti le auto perché, se fosse stato per me, probabilmente sarei ancora lì a decidere con cosa partire. E neanche a farlo apposta, nella prima tratta dal lago di Como a Davos (Svizzera), mi sono trovato al volante della più potente, performance e moderna di tutto il lotto: la M3 E46. Lo so, lì per lì ho pensato che non fosse troppo “Classic” rispetto alle altre, poi ho fatto mente locale e alla fine dal suo lancio sono ormai passati circa 15 anni e altre due generazioni (E92 V8 e l’attuale M4 F82), quindi il tempo è passato per tutti, e anche per lei. Però, e qui lo dico a bassa voce perchè sono timido, i 343 CV della M3 E46 sono qualcosa di sublime, incastonati in un telaio e in una carrozzeria che rappresentano ancora oggi un riferimento per equilibrio e godimento di guida. Percorrere con le il Passo del Maloja è stato stellare: non la guidavo dal 2004 e mi sono bastati pochi minuti per farmi tornare alla mente quanto questa “M” sia eccezionale su tutti i fronti, a parte i freni di serie, poco resistenti se maltrattati. Il suono del 6 cilindri è armonico e in alto, a tutto Vanos, è una sinfonia di piacere. Se poi, come nel mio caso, a farvi compagnia trovate anche un bel cambio manuale, beh, all’arrivo a Davos credetemi sulla parola se vi dico che era parecchio tempo che non soffrivo così tanto al momento di riconsegnare una chiave, tanto che il pensiero di dormirci dentro la notte mi ha accarezzato...

323 e 320is: lounge&rock!

Si potrebbe dire “chiodo scaccia chiodo”: il trauma da abbandono della E46 Phoenixgelb è infatti stato attenuato (e poi cancellato) dalle due protagoniste della seconda giornata, fondamentali per la storia della Serie 3. La mattina è infatti partita con una bella 323 E21, che mi ha ricordato quanto possa essere rilassante il 6 cilindri bavarese, anche se non firmato dal repoarto Motorsport. I 143 CV di questa coupé hanno anche un bel trascorso nei rally dell’epoca, ma ad essere sincero la mattinata ho preferito trascorrerla “a passeggio”, sfruttando la bella coppia di questo motore elastico e pastoso, oltre alla comodità dei suoi sedili: il traffico delle strade verso Zurigo non avrebbe poi permesso esplorazioni della zona alta del contagiri. Esplorazioni invece effettuate con la mia compagna di viaggio del pomeriggio, un’auto alla quale sono particolarmente affezionato in quanto ex-possessore: la 320is E30. Ho preferito guidare lei in maniera approfondita rispetto alla comunque bellissima M3 E30 presente perché la “is” è molto significativa per l’Italia, essendo stata costruita esclusivamente per il nostro mercato (e in minima parte quello portoghese). La ragione? Tasse ovviamente: come oggi abbiamo il superbollo, al tempo sopra i 2.000 cc si pagava l’IVA al 38% (invece che al 19%), così in BMW ci concedettero gentilmente la “M3 italiana”. Motore 2.0 M-Power, 192 CV, differenziale autobloccante e cambio a cinque rapporti con prima in basso, tutto proprio come la M3. Diversa è la geometria dell’assetto e la carrozzeria, ma questa “is” è senza dubbio una degna “M” e nella strada verso Lenzerheide me lo ha voluto ricordare. Il motore S14 in basso non è il top, ma dopo i 4.500 giri diventa una furia e, considerando che la macchina pesa poco più di 1.000 kg, i calcoli sul divertimento sono presto fatti.

3.0 CSL: la vera “Batmobile”

Se solo Bruce Wayne smettesse per un attimo di salvare il mondo e si dedicasse alle automobili, non scenderebbe più da questa BMW. Io non mi chiamo Bruce, ma dopo un giorno con lei, mi sono sentito un supereroe. Quella che ho avuto il privilegio di guidare è una magnifica BMW 3.0 CSL del 1973, una delle pochissime dotata di aerokit ufficiale, montato. Specifico “montato” perché al tempo l’omologazione delle vistose appendici aerodinamiche del kit non era per nulla semplice, così la Casa bavarese era costretta ad inviare separatamente il kit al cliente che poi si gestiva autonomamente a seconda del paese di residenza. Oltre alla Batmobile (a iniezione), BMW Classic mi ha permesso di guidare anche una CSL a carburatori e sono stato davvero indeciso a quale delle due conferire il premio della giornata. Risultato? Un parimerito clamoroso. La Batmobile vince per l’arroganza del suo look, ma anche per il sound del suo 6 cilindri da 180 CV che a 3.000 giri letteralmente esplode. L’esemplare arancione a carburatori, invece mi ha conquistato per un’assetto e per una “morbidezza” di tutte le sue parti più che coinvolgente. Entrambe però hanno superato qualsiasi preconcetto che fino al giorno prima avevo sulle dimensioni: l’handling è semplicemente strepitoso e, anche se la CSL non è piccola, si lascia condurre come una E30, ma con un fascino irripetibile. Poche settimane prima, a Verona Legend Cars, non mi sarei mai aspettato di poterne guidare una e ora, dopo avrene guidate addirittura due, capisco perché i pochi esemplari marcianti rimasti al mondo (si stima circa 50) sono così preziosi.

Chiusura in Limited Edition

L’adrenalina che mi ha scatenato la CSL mi ha fatto dimenticare quanto le strade fino a Mosern siano state strepitose. E l’ultima tappa, dall’Austria fino alla Germania meritava di essere assaporata, anche perchè la macchina che ho fatto di tutto per poter guidare proprio in questa tratta è molto speciale. E46, E21, E30 ed E9: mancava solo la generazione E36 per chiudere il cerchio di questa “Corsa dei 4 Paesi”, così come l’hanno battezzata in BMW, e la prescelta è stata una superlativa M3 in versione GT. Se paragonata alle M3 E30 ed E46, la E36 per molti "fissati" questa serie ha qualcosa in meno in quanto a fascino, nonostante sia stata la prima ad essere equipaggiata col leggendario 6 cilindri in linea. Questa rara GT però, riesce a mettere d’accordo tutti posizionandosi nell’olimpo delle supercar tedesche da sognare o, almeno, da possedere in scala 1:43. Attraversare i boschi prima di Monaco con una delle 406 GT al mondo (solo 50 in UK) è un'emozione unica e, non a caso, il suo colore verde ricorda proprio il panorama di quell’inferno verde chiamato Nurburgring. Mi sarei aspettato qualcosa in più a livello di sound, ma il 3 litri da 295 CV (la M3 3.0 standard ne ha 286) è perfetto, meno rigoroso di quello della E46, ma sempre presente quando si desidera cattiveria. Avvolto dal traffico di Monaco rimetto al minimo il motore e le ambizioni: ormai il viaggio è finito e il navigatore mi conferma che i pochi chilometri rimasti non servono per sparare le ultime cartucce al limitatore, ma li uso per tranquillizzarmi. E allora penso che, dopo 4 giorni così, sono felice di essere malato di motori e di fare sacrifici cercando volontariamente di non guarire. Altrimenti come farei agodermi altri compleanni così?
A proposito, Auguri Serie 3!

Galleria fotografica - BMW M3 E36 - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW M3 E36 - 40 anni di Serie 3
  • BMW M3 E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW M3 E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW M3 E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW M3 E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW M3 E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW M3 E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6
Galleria fotografica - BMW 323i E36 - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW 323i E36 - 40 anni di Serie 3
  • BMW 323i E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW 323i E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW 323i E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW 323i E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW 323i E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW 323i E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6
Galleria fotografica - BMW M3 E30 - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW M3 E30 - 40 anni di Serie 3
  • BMW M3 E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW M3 E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW M3 E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW M3 E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW M3 E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW M3 E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6
Galleria fotografica - BMW 328i E46 - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW 328i E46 - 40 anni di Serie 3
  • BMW 328i E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW 328i E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW 328i E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW 328i E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW 328i E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW 328i E46 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6
Galleria fotografica - BMW M3 GT E36 - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW M3 GT E36 - 40 anni di Serie 3
  • BMW M3 GT E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW M3 GT E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW M3 GT E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW M3 GT E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW M3 GT E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW M3 GT E36 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6
Galleria fotografica - BMW 320is E30 - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW 320is E30 - 40 anni di Serie 3
  • BMW 320is E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW 320is E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW 320is E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW 320is E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW 320is E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW 320is E30 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6
Galleria fotografica - BMW 323 E21 - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW 323 E21 - 40 anni di Serie 3
  • BMW 323 E21 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW 323 E21 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW 323 E21 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW 323 E21 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW 323 E21 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW 323 E21 - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6
Galleria fotografica - BMW 3.0 CSL - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW 3.0 CSL - 40 anni di Serie 3
  • BMW 3.0 CSL - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW 3.0 CSL - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW 3.0 CSL - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW 3.0 CSL - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW 3.0 CSL - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW 3.0 CSL - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6
Galleria fotografica - BMW 3.0 CSL aerokit - 40 anni di Serie 3Galleria fotografica - BMW 3.0 CSL aerokit - 40 anni di Serie 3
  • BMW 3.0 CSL aerokit - 40 anni di Serie 3 - anteprima 1
  • BMW 3.0 CSL aerokit - 40 anni di Serie 3 - anteprima 2
  • BMW 3.0 CSL aerokit - 40 anni di Serie 3 - anteprima 3
  • BMW 3.0 CSL aerokit - 40 anni di Serie 3 - anteprima 4
  • BMW 3.0 CSL aerokit - 40 anni di Serie 3 - anteprima 5
  • BMW 3.0 CSL aerokit - 40 anni di Serie 3 - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Bmw , auto europee , auto storiche


Top