Mercato

pubblicato il 22 maggio 2015

Comprare l'auto online, lo farebbe 1 italiano su 3

Quasi 9 automobilisti su 10 si informano online, ma una volta in concessionaria vorrebbero più servizi digitali

Comprare l'auto online, lo farebbe 1 italiano su 3

Comprereste un’auto online, senza nemmeno averla vista dal vero, aver provato il sedile o aver acceso il motore? Se la risposta è affermativa allora fate parte di quel 70% degli italiani che prenderebbe in considerazione la possibilità di seguire tutta la procedura d’acquisto dell’automobile su internet, inclusi finanziamento, negoziazione del prezzo, gestione delle pratiche e consegna “a domicilio”. A livello globale la percentuale sale, ma non di molto, arrivando alla soglia del 75%. I dati emergono da uno studio condotto da Accenture su 10.000 consumatori in otto paesi: Italia, Stati Uniti, Germania, Francia, Brasile, India, Giappone, Cina. Andando più sul concreto, invece, il 69% degli intervistati (63% di quelli italiani) ha dichiarato di avere già acquistato un’automobile online o comunque di aver pensato seriamente di farlo.

Il mondo digitale è fondamentale

Insomma, secondo Accenture, le case automobilistiche, ma anche i produttori di pezzi di ricambio e i concessionari dovrebbero dedicare maggiore attenzione alle interazioni online con i propri clienti. Questo perché l’88% degli automobilisti italiani che compra un nuovo veicolo, definisce le proprie preferenze anche con l’uso del digitale e il 55% inizia il percorso d’acquisto online prima di andare fisicamente in un concessionario. A questo proposito, non tutti sono soddisfatti delle informazioni che trovano, visto che il 50% degli intervistati vorrebbe che fosse più semplice cercare sul web una nuova auto. Entrando nello specifico, gli italiani gradirebbero informazioni più personalizzate, demo virtuali dei mezzi e la possibilità di confrontare offerte diverse attraverso siti comparativi.

Ma il concessionario rimane centrale

Quanto alla visita in concessionario, che per gli italiani continua a essere fondamentale, oltre la metà degli intervistati (il 53%) vorrebbe avere a disposizione uno schermo digitale interattivo che fornisca informazioni sui modelli disponibili e al 48% piacerebbe fare un test drive virtuale. Invece, i servizi post-vendita e la scelta degli optional sono le due fasi che online risultano ancora ostiche, tanto che circa un quinto degli interpellati a livello globale ritiene che andrebbero migliorate. Infine, tra i servizi che gli italiani desidererebbero avere dopo l’acquisto ai primi posti ci sono gli sconti sull’assicurazione e sulla benzina.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , ebay


Top