dalla Home

Eventi

pubblicato il 18 maggio 2015

Mille Miglia, vincono Tonconogy-Berisso su Bugatti

Gli argentini trionfano per la seconda volta nella "corsa più bella del mondo" con la loro Tipo 40 del 1927

Mille Miglia, vincono Tonconogy-Berisso su Bugatti
Galleria fotografica - Mille Miglia 2014Galleria fotografica - Mille Miglia 2014
  • Mille Miglia 2014 - anteprima 1
  • Mille Miglia 2014 - anteprima 2
  • Mille Miglia 2014 - anteprima 3
  • Mille Miglia 2014 - anteprima 4
  • Mille Miglia 2014 - anteprima 5
  • Mille Miglia 2014 - anteprima 6

Il duo sudamericano Tonconogy-Berisso si è aggiudicato per la seconda volta (la prima fu nel 2013) il primo posto nella Mille Miglia 2015. Le 438 auto in gara sono arrivate in Viale Venezia a Brescia nella giornata di ieri a sancire il successo dell’edizione 2015: oltre 2.000 le persone coinvolte nell’organizzazione della corsa, 1.600 operatori dei media accreditati, provenienti da tutto il mondo e più di 230 comuni attraversati. A determinare le classifiche sono state 84 prove cronometrate, di cui 76 tradizionali e 8 a media imposta; a vincere sono stati gli argentini Juan Tonconogy e Guillermo Berisso, su Bugatti T 40 del 1927: «Siamo increduli - hanno affermato sul palcoscenico del Teatro Grande, dove si sono tenute le premiazioni - non avremmo mai sperato in una seconda affermazione in Italia, nella più importante manifestazione per auto d’epoca del mondo». L’equipaggio ha battuto per pochi punti l’affermata coppia bresciana composta da Andrea Vesco e Andrea Guerini, su FIAT 514 MM del 1930 all’Autodromo di Monza. Al terzo posto si sono classificati Ezio Martino Salviato e Caterina Moglia, su Bugatti T 40 del 1928. Le classifiche complete sono pubblicate su www.1000miglia.it .

Marco Makaus, uno dei due Consiglieri Delegati di 1000 Miglia Srl, ha dichiarato: «Il momento più emozionante della Mille Miglia 2015 è stato vedere Stirling Moss ripercorrere Viale Venezia sulla Mercedes-Benz 300 SLR, con la quale detiene la media record di oltre 157 Km/h, ottenuta nella vittoriosa edizione del 1955. Per celebrare la vittoria alla Mille Miglia del 1955, Mercedes-Benz ha portato a Brescia le tre "frecce d'argento", le 300 SLR che disputarono la corsa di quell'anno. Le tre Mercedes-Benz 300 SLR non hanno preso parte alla gara, anche perché le condizioni fisiche di Moss ed Hermann, non lo consentivano. In ogni tappa, le tre vetture hanno preceduto quelle della Mille Miglia, facendo passerella per il pubblico. Domenica mattina le auto si sono dirette alla Villa Reale di Monza, per rendere omaggio a Expo 2015, di cui è sede di rappresentanza e da lì all’Autodromo di Monza. In pista, i concorrenti hanno disputato alcune prove cronometrate e di media, misurandosi anche sul tracciato "alta velocità", recentemente restaurato (noto anche come "la sopraelevata"): ai vincitori, Ezio Martino Salviato e Caterina Moglia su Bugatti T 40 del 1928, è stato assegnato il Trofeo dell'Automobile Club di Milano, intitolato al grande Alberto Ascari che, proprio a Monza, perse la vita nel maggio del 1955, esattamente sessant'anni fa. Al secondo posto si sono classificati Giovanni Moceri e Lucia Galliani su Chrysler 72 del 1927 e al terzo Daniel Andre Erejomovich e Gustavo Llanos su Aston Martin Le Mans del 1933.

[FOTO: Fotogramma/Bs]

Autore: Redazione

Tag: Eventi , Bugatti , auto storiche , expo


Top