dalla Home

Test

pubblicato il 16 maggio 2015

Dossier #perchécomprarla

Nuova Citroen C1, perché comprarla... e perché no [VIDEO]

Agile in città, si guida e si parcheggia con un dito. E’ tecnologica, ma USB e Bluetooth non sono sempre di serie

Galleria fotografica - Citroen C1 5 porteGalleria fotografica - Citroen C1 5 porte
  • Citroen C1 5 porte - anteprima 1
  • Citroen C1 5 porte - anteprima 2
  • Citroen C1 5 porte - anteprima 3
  • Citroen C1 5 porte - anteprima 4
  • Citroen C1 5 porte - anteprima 5
  • Citroen C1 5 porte - anteprima 6

Ogni auto ha il suo habitat e modelli come la Citroen C1 sono fatti per le strade strette e affollate delle città. Come saprete è nata dal progetto congiunto tra PSA Peugeot-Citroen e Toyota (è la “gemella” di 108 e Aygo) ed è tra le più piccole della sua categoria: è lunga meno di tre metri e mezzo, ma è anche 5 porte. Salendo a bordo si vede che rispetto al passato è migliorata nella qualità e guidandola ne ho apprezzato la leggerezza ed il raggio si sterzata. Essendo rivolta ai giovani non manca di tecnologia, ma USB e Bluetooth non sono di serie su tutti gli allestimenti, come sarebbe preferibile. Questi ed altri dettagli sono emersi nella nostra video-prova del #perchecomprarla.

Pregi e difetti

La Citroen C1 è esteticamente simpatica. Mi piace il look sbarazzino con i fari anteriori che sembrano occhi con le sopracciglia, ma è una questione di gusti. A bordo si trova sempre una posizione di guida comoda, anche se è una citycar. Chi siede dietro invece vede poco la strada perché i sedili anteriori col poggiatesta integrato sono piuttosto ingombranti; cosa che comunque non influisce nelle manovre in retromarcia, perché l’auto è talmente piccola che ogni angolo è sotto controllo e per i più pigri ci sono anche i sensori di parcheggio o la telecamera posteriore (optional). A risultare scomoda su un'auto così piccola e a cinque porte è piuttosto l’apertura dei finestrini posteriori a compasso, sarebbe meglio l’alzacristalli. A proprosito di tecnologia, il navigatore c’è se si collega lo smartphone tramite USB per visualizzare Google Maps sul touchscreen da 7 pollici, ma il funzionamento è meno fluido rispetto agli altri menu, che invece hanno una grafica semplice ed intuitiva.

Qual è la migliore?

Per la città il 1.0 da 69 CV è da preferire al 1.2 da 82 CV. E’ scattante, ma è meglio abbinarlo al cambio robotizzato, anche se è un po’ lento nelle cambiate, per evitare lo stress del prima-seconda-prima nel traffico. E poi la frizione, anche se leggerissima, stacca un po’ troppo in alto. L’hill holder è di serie sempre e questa è una bella comodità quando ci sono manovre da fare in salita. Interessante, per chi ama viaggiare con l’aria tra i capelli, è la versione Airscape, quella con il tetto in tela ad apertura elettrica. Infine, riguardo ai consumi, il dichiarato è di 3,8 litri per 100 chilometri ed effettivamente si riesce a farlo, ma stando in città molto dipende dal traffico e a volte si sale attorno ai 6-7 litri se la giornata è da bollino nero.

Scheda Versione

Citroen C1 5 porte
Nome
C1 5 porte
Anno
2014
Tipo
Normale
Segmento
citycar
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Citroen , auto europee


Listino Citroen C1

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.0 VTi 68 Live anteriore benzina 69 1 4 € 10.450

LISTINO

1.0 VTi 68 Feel anteriore benzina 69 1 4 € 11.950

LISTINO

1.0 VTi S&S 68 Feel anteriore benzina 69 1 4 € 12.200

LISTINO

1.0 VTi 68 ETG Feel anteriore benzina 69 1 4 € 12.450

LISTINO

1.2 PureTech 82 Feel anteriore benzina 82 1.2 4 € 12.450

LISTINO

1.0 VTi 68 Garmin Vivofit anteriore benzina 69 1 4 € 12.850

LISTINO

1.0 VTi 68 Shine anteriore benzina 69 1 4 € 12.950

LISTINO

1.0 VTi S&S 68 Shine anteriore benzina 69 1 4 € 13.200

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top