dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 maggio 2015

L’Apple Watch sarà legale in auto?

Non è un orologio, non è un cellulare ma è un “wearable”. Negli USA il legislatore si è già attivato

L’Apple Watch sarà legale in auto?
Galleria fotografica - Apple WatchGalleria fotografica - Apple Watch
  • Apple Watch - anteprima 1
  • Apple Watch - anteprima 2
  • Apple Watch - anteprima 3
  • Apple Watch - anteprima 4
  • Apple Watch - anteprima 5
  • Apple Watch - anteprima 6

Usare il cellulare in auto fa più danni dell’alcol e dell’alta velocità. In Italia è stato la causa di un incidente su cinque nel 2014 ma, anche tralasciando le statistiche, basta passare un paio d’ore nel traffico per vedere con i propri occhi quanti automobilisti siano impegnati nel mandare messaggi o telefonare con lo smartphone appicciato all’orecchio, anziché usare un’auricolare o il vivavoce Bluetooth che la maggior parte delle auto nuove hanno di serie. Se poi si considera che basta lasciare gli occhi sul telefonino per 10 secondi, per percorrere circa 140 metri (a 50 km/h) senza sapere che cosa sta succedendo, si capisce subito quanto sia pericoloso questo comportamento. In molti paesi esteri, infatti, i controlli sono molto più pressanti e le sanzioni più pesanti. Negli Stati Uniti, per esempio, le campagne “no texting while driving” sono all’ordine del giorno e le multe sono davvero salate. Ma ora sta apparendo all’orizzonte un nuovo problema, quello dell’Apple Watch, rappresentato dalla natura stessa di questo dispositivo.

No texting while driving

Trattandosi di un qualcosa che si indossa e che non si tiene in mano, va a inserirsi in una sorta di buco normativo. Del resto nessuno finora ha mai pensato di guidare tenendo lo sguardo fisso sulle lancette o sui numeri digitali di un classico orologio, sia perché pressoché qualsiasi auto ne è dotata, sia per il poco tempo necessario a controllare l’ora esatta. Ovviamente Apple raccomanda fortemente di non lasciarsi distrarre dal device durante la guida, ma sappiamo benissimo quanto inutili siano queste raccomandazioni.

Un pachiderma zoppo

Considerato il sistema legislativo italiano, agile quanto un pachiderma zoppo, questa questione non verrà dibattuta prima di qualche anno, o forse qualche lustro. Negli Stati Uniti, invece, la maggior parte dei singoli stati – a cui è demandato legiferare su questioni del genere – si sta già attivando per modificare le norme esistenti. Sono solo l’Arizona, il Missouri e il Montana a non avere una legge che proibisca l’uso del cellulare in auto; tutti gli altri ne sono dotati e nei prossimi sei mesi apporteranno le modifiche necessarie per estendere il divieto anche all’orologio della mela morsicata.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Attualità , android , app


Top