dalla Home

Tecnica

pubblicato il 13 maggio 2015

Ford EcoBoost, il 1.0 tre cilindri che funziona anche con un cilindro

I test condotti nel centro ricerca di Aquisgrana fanno risparmiare il 6% di carburante

Ford EcoBoost, il 1.0 tre cilindri che funziona anche con un cilindro
Galleria fotografica - Ford EcoBoost 1.0, tutta la gammaGalleria fotografica - Ford EcoBoost 1.0, tutta la gamma
  • Ford EcoBoost 1.0, tutta la gamma - anteprima 1
  • Ford EcoBoost 1.0, tutta la gamma - anteprima 2
  • Ford EcoBoost 1.0, tutta la gamma - anteprima 3
  • Ford EcoBoost 1.0, tutta la gamma - anteprima 4
  • Ford EcoBoost 1.0, tutta la gamma - anteprima 5
  • Ford EcoBoost 1.0, tutta la gamma - anteprima 6

Il downsizing (riduzione della cilindrata dei motori a combustione) negli ultimi anni l’ha fatta da padrone nell’intero settore automobilistico. Tranne poche eccezioni, abbiamo assistito ad un generale ridimensionamento dei motori su quasi ogni marchio del mercato, persino tra quelli con una forte vocazione sportiva (si veda Ferrari, giusto per fare un nome). Questo trend è dovuto alla necessità di rientrare nei parametri previsti dalle normative europee anti-inquinamento e anche nel tentativo di rendere meno costoso al pubblico l’uso dei veicoli.

Auto piccola, motore piccolo

In un utilizzo urbano, caratterizzato da stop e ripartenze frequenti, il motore di ridotta cilindrata ha dei bei vantaggi perchè motori piccoli sono meno assetati e meno benzina nei cilindri significano meno consumi e meno emissioni inquinanti. Considerando poi che le nuove tecnologie turbo permettono di tirare fuori cavallerie tipiche di cilindrate maggiori (il 1.0 EcoBoost produce 100 o 125 CV) ci si può ritenere soddisfatti. Ford produce da tempo questo motore che è stato votato Motore dell’Anno per 3 volte di seguito (2012, 2013 e 2014) anche se sta lavorando ad aggiornamenti importanti, soprattutto per le tasche di noi utenti finali.

EcoBoost 1.0, consumi ridotti del 6%

In questa direzione si muove lo studio condotto da Ford nel suo centro di ricerca di Aquisgrana, dove si mette a punto una nuova tecnologia in grado di disattivare un cilindro per un ampio arco di giri e a diversi regimi di funzionamento del motore, senza generare rumori o vibrazioni. I prototipi sono stati dotati di un innovativo sistema di bilanciamento del motore che implementa un nuovo volano bi-massa, uno smorzatore centrifugo a pendolo e una frizione appositamente calibrata. Il risultato è un funzionamento a bassa rumorosità che non produce eccessive vibrazioni. In attesa di vederlo in produzione e soprattutto di provarlo continueremo a seguire gli sviluppi dei test, che nel frattempo fanno registrare consumi ridotti del 6% rispetto al motore attualmente in produzione.

Autore: Redazione

Tag: Tecnica , Ford , auto americane


Top