dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 8 maggio 2015

Audi A4, con il nuovo 2.0 TFSI farà 20 km/l

La nuova media di Ingolstadt debutterà a settembre al Salone di Francoforte

Audi A4, con il nuovo 2.0 TFSI farà 20 km/l
Galleria fotografica - Audi A4 restyling 2011Galleria fotografica - Audi A4 restyling 2011
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi A4 restyling 2011 - anteprima 6

La nuova generazione dell’Audi A4 verrà svelata al prossimo Salone di Francoforte di settembre, ma intanto iniziano già a delinearsi le sue caratteristiche tecniche, come quelle del nuovo motore 2 litri turbo benzina TFSI. Sono già passati 10 anni dall’introduzione del primo propulsore di serie al mondo che abbinasse la tecnologia dell’iniezione diretta a un turbocompressore, ma dalle parti di Ingolstadt la ricerca e lo sviluppo non si fermano mai. Del resto, il marchio Audi è in qualche modo l’ambasciatore di tutto il Gruppo Volkswagen, come dimostra l’impegno profuso negli ultimi anni nella 24 Ore di Le Mans. Ma non sono state le prestazioni il primo obiettivo nello sviluppo di questo motore, bensì l’efficienza, intesa come massimo bilanciamento tra performance e consumi.

Solo 190 CV di potenza

Se la potenza massima di 190 CV è quasi risicata per un “duemila” sovralimentato, la coppia massima di 320 Nm costante tra 1.450 e 4.400 giri promette una fluidità di marcia notevole. Ma sono i consumi a impressionare ancora di più: pur facendo la tara ai generosi cicli di omologazione, la A4 con il 2.0 TFSI dichiara una percorrenza media di 100 chilometri con cinque litri di benzina. Il segreto sta proprio nella “non” ricerca della massima prestazione e nell’utilizzo di alcuni principi di combustione propri del Ciclo Miller. Nella pratica, la fase di aspirazione viene accorciata fino ai 140° di angolo dell’albero motore, contro i 190-200° tradizionali. Così la fase di compressione si accorcia rispetto a quella di espansione e aumenta la quantità di energia estratta ricavata dalla combustione stessa.

Il segreto del Ciclo Miller

Questo principio viene sfruttato ancora meglio nelle fasi di carico parziale, ovvero quelle più comuni nell’uso quotidiano, grazie a un apporto di carburante supplementare reso possibile dall’iniezione diretta. Quando i carichi sono più alti, invece, il sistema di fasatura variabile delle valvole (AVS – Audi Valvelift System), aumenta la fase di aspirazione fino a 170°. Gli altri accorgimenti tecnici per migliorare l’efficienza, sono quelli comuni ai migliori motori di ultima generazione: il controllo elettronico della circolazione del lubrificante e del refrigerante, il collettore di scarico integrato nella testa dei cilindri e un olio a bassa viscosità (0W-20).

Scegli Versione

Autore: Alessandro Vai

Tag: Anticipazioni , Audi , auto europee


Top