dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 4 maggio 2015

Settimana mondiale della sicurezza stradale, si parte con una petizione

Online la dichiarazione per far leva sui governanti a cui ognuno di noi può aderire

Settimana mondiale della sicurezza stradale, si parte con una petizione

Da lunedì 4 maggio per una settimana tutto il mondo parla di sicurezza stradale. E’ un’iniziativa indetta dalle Nazioni Unite, che si può seguire anche con l’hashtag #SaveKidsLife, che mira a ridurre la mortalità sulle strade, soprattutto quella giovanile, che purtroppo è molto alta. Ogni giorno si contano 500 vittime solo tra i bambini e gli adolescenti con meno di 18 anni. Un dramma che coinvolge anche l’Italia dove, guardando al 2013, sono morti una media di oltre 2 bambini a settimana, per un totale di 123 vittime con meno di 18 anni. Di queste, ben 47 avevano meno di 14 anni. Tra le azioni concrete promosse nella settimana mondiale della sicurezza stradale c’è la “Dichiarazione dei bambini per la sicurezza stradale” che si può sottoscrivere all’indirizzo www.savekidslives2015.org. L’obiettivo è sottoporla ai governi per spronarli ad investire di più nella sicurezza stradale e in campagne informative ad essa legate.

Come sappiamo, purtroppo, in molti casi c’è scarsa conoscenza delle norme del codice della strada e se tutti i genitori trasportassero correttamente i bambini in auto le possibilità di conseguenze gravi in caso di incidente stradale si ridurrebbero del 70%. La Fondazione ANIA è tra quelle che più ha investito in questo tipo di comunicazione. “Guardando agli adolescenti, i morti sono imputabili anche all’utilizzo di ciclomotori e motocicli. Tra i 14 e i 17 anni, molte volte si paga la scarsa esperienza di guida e la non conoscenza delle norme. Anche per questo, in passato, la Fondazione ANIA è stata tra i principali promotori dell’introduzione della prova pratica per il conseguimento del patentino di guida per i ciclomotori”, ha detto Umberto Guidoni, Segretario Generale della Fondazione ANIA per la Sicurezza stradale.

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top