dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 18 maggio 2007

Volkswagen Golf GTI W12 Concept

Incredibile, ma Golf!

Volkswagen Golf GTI W12 Concept
Galleria fotografica - Volkswagen Golf GTI W12 650 ConceptGalleria fotografica - Volkswagen Golf GTI W12 650 Concept
  • Volkswagen Golf GTI W12 650 Concept - anteprima 1
  • Volkswagen Golf GTI W12 650 Concept - anteprima 2
  • Volkswagen Golf GTI W12 650 Concept - anteprima 3
  • Volkswagen Golf GTI W12 650 Concept - anteprima 4
  • Volkswagen Golf GTI W12 650 Concept - anteprima 5
  • Volkswagen Golf GTI W12 650 Concept - anteprima 6

Molti appassionati considerano la Golf GTI resta un mito intramontabile dell'automobilismo contemporaneo. Per costoro trovarsi davanti alla nuova show car che Volkswagen ha portato al Wörthersee Tour 2007, uno dei maggiori appuntamenti europei per il tuning, potrebbe significare entrare in... crisi mistica.

La versione più estrema mai costruita della compatta tedesca vanta il poderoso motore W12 da circa 6.000 cc che equipaggia auto di ben altra categoria dello stesso gruppo Volkswagen, come l'Audi A8, la Bentley Continental e la Volkswagen Phaeton. Con 650 cavalli a 6.000 giri e una coppia di 750 Nm a 4.500 giri il problema era quello di equilibrare le masse e non disperdere tanta potenza, che viene trasmessa al retrotreno attraverso un cambio automatico a 6 velocità. La soluzione è stata quindi quella di posizionare l'unità propulsiva centralmente, dietro i sedili anteriori.

In pratica della Golf GTI di serie sono rimasti solo i fari anteriori e posteriori, le portiere e il cofano, perché il telaio è stato modificato allargando la carreggiata a 1.88 metri (1.76 quella di serie) e abbassando il corpo vettura di 8 centimetri rispetto all'altezza della versione standard che è di 1.50 metri, mentre l'asse anteriore è stato arretrato di 7 cm. Inoltre sono stati adottati pneumatici da 295 mm posteriormente e da 235 mm all'anteriore e i montanti posteriori sono stati modificati in modo da accogliere delle prese d'aria che provvedono a canalizzare l'ingente quantità d'aria di cui il W12 ha bisogno.

Lavorando sull'aerodinamica gli ingegneri tedeschi hanno scelto saggiamente di non mettere alcuna ala sul tetto, ma piuttosto di far svolgere la sua fondamentale funzione ad un enorme diffusore in fibra di carbonio per dare la giusta deportanza ad una Golf che accelera da 0 a 100 Km/h in soli 3.7 secondi e raggiunge una velocità di punta di 325 Km/h.

Ovviamente si tratta di un esercizio tecnico-stilistico (estremo) non destinato ad avere alcun seguito commerciale.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Volkswagen


Top