dalla Home

Attualità

pubblicato il 28 aprile 2015

De Tomaso in mano ai cinesi

La Ideal Venture Limited si aggiudica il marchio italiano per poco più di 1 mln di euro. Produrrà auto in Cina

De Tomaso in mano ai cinesi
Galleria fotografica - De Tomaso DeauvilleGalleria fotografica - De Tomaso Deauville
  • De Tomaso Deauville - anteprima 1
  • De Tomaso Deauville - anteprima 2
  • De Tomaso Deauville - anteprima 3
  • De Tomaso Deauville - anteprima 4
  • De Tomaso Deauville - anteprima 5
  • De Tomaso Deauville - anteprima 6

La tormentata storia del marchio De Tomaso sembra non avere mai fine visto che ora si apre un nuovo capitolo con l'acquisizione da parte della holding cinese Ideal Venture Limited. La società orientale con sede a Hong Kong e domicilio fiscale nelle Isole Vergini si è aggiudicata i marchi della De Tomaso offrendo 1 milione e 50.000 euro nel corso dell'asta giudiziaria che ha visto sconfitta la cordata italiana Eos per soli 10.000 euro di differenza. La brutta notizia per i quasi 900 ex operai De Tomaso di Grugliasco e Livorno, già illusi dalla fallimentare rinascita capitanata da Gian Mario Rossignolo e dall'offerta della svizzera L3 Holding svanita nel nulla, è che la nuova proprietà cinese non ha alcun piano industriale per gli ex stabilimenti italiani.

La Ideal Venture Limited intende infatti produrre in Cina vetture con marchio De Tomaso, magari partendo proprio dalla controversa berlina Deauville del 2012. L'offerta vincente della società cinese è stata accolta dai commenti negativi dei rappresentati sindacali della Fiom che negli ultimi anni hanno seguito la vicenda dei lavoratori in mobilità e parlano di "una sconfitta per il sistema torinese e piemontese". A queste prime reazioni si è aggiunto il giudizio del presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, che ha detto: "Non è una buona notizia perché lascia senza risposte il problema dei lavoratori e del futuro produttivo dell'azienda".

Autore: Redazione

Tag: Attualità , auto cinesi , auto italiane


Top