dalla Home

Test

pubblicato il 24 aprile 2015

Volkswagen Golf Alltrack, tra crossover e station wagon

Delle prime ha la versatilità su ogni terreno, delle seconde spazio e abitabilità

Volkswagen Golf Alltrack, tra crossover e station wagon
Galleria fotografica - Volkswagen Golf AlltrackGalleria fotografica - Volkswagen Golf Alltrack
  • Volkswagen Golf Alltrack - anteprima 1
  • Volkswagen Golf Alltrack - anteprima 2
  • Volkswagen Golf Alltrack - anteprima 3
  • Volkswagen Golf Alltrack - anteprima 4
  • Volkswagen Golf Alltrack - anteprima 5
  • Volkswagen Golf Alltrack - anteprima 6

In Volkswagen ci arrivarono già nel 1990, forse fin troppo presto, quando presentarono l'indimenticabile Golf Country 4x4. Una sorta di Big Foot legalizzato per l'uso stradale: la sua incredibile altezza da terra, la trazione integrale Syncro e la ruota di scorta appesa al portellone la rendevano praticamente inarrestabile e, soprattutto, quasi minacciosa rispetto alle altre auto; in quegli anni non c'era l'invasione di SUV e crossover di adesso. Dopo la Country, il nulla: ci sono state versioni a trazione integrale, però mai fortemente caratterizzate dal punto di vista estetico. Nel 2012, però, ecco la Passat Alltrack: la classica operazione di "suvvizzazione" della SW (ri)contagia anche la Volkswagen, che al Salone di Parigi del 2014 raddoppia con la Golf di settima generazione in variante Alltrack. A distanza di meno di un anno, eccomi sulle strade di Malaga per la prova in anteprima internazionale, poco prima del lancio commerciale. L'auto sarà infatti in prevendita da maggio e in consegna da giugno.

Più vistosa, ma senza esagerare

Se ti chiami Golf, hai un curriculum ricco di successi e lungo oltre 40 anni da rispettare. Tradotto: zero esagerazioni. Una regola che si applica anche alla Alltrack, che fa uso di profili in simil alluminio nella parte bassa dei paraurti, si mette qualche profilo nero qua e là sulla carrozzeria per darsi un tono leggermente più da dura, ma di fatto resta una razionalissima Golf. Un'auto che non vuole farsi notare troppo e su cui, di fatto, l'elemento di maggior distinzione è rappresentato dall'assetto rialzato, in grado di darle un tono differente. Per il resto, oltre ai cerchi in lega dal design specifico, non ci sono altre differenze con il resto della gamma Variant. La vettura conferma dunque la sua linea "schiacciata" verso il basso, grazie soprattutto ai fari a sviluppo orizzontale e alla carrozzeria che tende ad allargarsi nella zona dei passaruota.

Abitacolo invariato

Dentro, è la solita Variant. Ed è un'ottima notizia, perché la tedesca ha nella qualità dei materiali, nella cura per l'assemblaggio e nell'immediatezza di tutti i comandi i propri punti di forza, insieme a uno spazio che pone ben pochi ostacoli a una famiglia di quattro persone così come al single impallinato di sport, canoa o ciclismo che sia. Il sedile anteriore destro, infatti, si può abbattere (optional a 206 euro) per liberare un piano di carico lungo ben 1,83 metri. Per il resto, l'abitabilità è ottima per quattro adulti più un ragazzino - destinato ovviamente al posto centrale posteriore - e la capacità di carico spazia da 605 a 1.620 litri.

Se finisce l'asfalto non iniziano i problemi, anzi...

Chi si compra la compatta tedesca, anche se in questa versione, non va certo alla ricerca di sentieri e mulattiere. Nella maggior parte dei casi, probabilmente, fa una scelta al 100% estetica. Potrebbe però anche esserci qualcuno interessato a un minimo di offroad: in questo caso, si può contare sull'ESP con funzioni di controllo della velocità in discesa e di riconoscimento automatico dei fondi a bassa aderenza, situazione in cui l'elettronica concede un po' di slittamento in più alle ruote per poter avanzare. A questo si aggiunge l'XDS, ovvero la strategia dell'ESP che emula i differenziali autobloccanti, frenando la ruota che slitta a favore di quella con più aderenza (sia davanti sia dietro). Risultato: con la Alltrack ci si può spingere dove persino alcune SUV più grandi e grosse sono costrette a fermarsi. Meccanicamente, il 4x4 del Gruppo Volkswagen fa perno sulla trazione integrale Haldex di quinta generazione, molto rapida nel trasferire la coppia al retrotreno se le ruote anteriori perdono aderenza. Quanto al comportamento su asfalto, i 2 cm in più di altezza da terra non compromettono la tenuta in curva, né la precisione di sterzo. Certo, non si possono pretendere risposte fulminee al volante, dato che non è questo lo spirito della Golf Variant, a maggior ragione se Alltrack. Quanto ai motori, si può scegliere solo fra i diesel1.6 TDI da 110 CV, 2.0 TDI da 150 CV e 2.0 TDI da 184 CV. La "mia" era spinta dal TDI 2.0 da 184 CV: la risposta ai comandi del gas è sempre pronta - seppure non sia delle più reattive fra i 2 litri a gasolio - mentre la spinta è convincente già a quota 1.300 giri e non si arresta prima dei 4.300. Ciò che ancora non è stato risolto e rappresenta un piccolo limite dei 4 cilindri a gasolio del Gruppo VW, rispetto alla migliore concorrenza, è la leggera ruvidità ai medi regimi.

Solo TDI, da 29.400 euro (prezzi non ancora definitivi)

Gli italiani hanno le idee chiare: le SW di segmento C le vogliono quasi esclusivamente a gasolio. Una preferenza ancor più netta nel caso di una versione particolare come la Alltrack, che infatti nel nostro Paese è disponibile solo con motori TDI. Detto che i listini potrebbero ancora subire leggerissime variazioni, la 1.6 TDI è proposta a 29.400 euro; 2.000 euro in più per la 2.0 TDI da 150 CV, mentre ce ne vogliono altri 3.000 (quindi 34.400 in totale) per la top di gamma 2.0 TDI da 184 CV con cambio a doppia frizione DSG. Di serie sono previsti, tra gli altri: ESP con funzione di stabilizzazione del rimorchio, controsterzata automatica, dispositivo di controllo della velocità in discesa e XDS; cerchi in lega da 17", radio con touchscreen da 6,5" e 8 altoparlanti, sensori pioggia e luce e terminale di scarico cromato.

Scheda Versione

Volkswagen Golf Alltrack
Nome
Golf Alltrack
Anno
2015
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
Wagon
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Volkswagen , auto europee


Listino Volkswagen Golf

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.6 TDI 110cv Alltrack BMT 4MOTION 4x4 diesel 110 1.6 5 € 29.500

LISTINO

2.0 TDI 150cv Alltrack BMT 4MOTION 4x4 diesel 150 2 5 € 31.650

LISTINO

2.0 TDI 184cv DSG Alltrack BMT 4MOTION 4x4 diesel 184 2 5 € 34.650

LISTINO

 

Top