dalla Home

Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 21 aprile 2015

Visure ACI PRA, arriva il servizio online in tempo reale

I tempi d’attesa si azzerano, ma resta il dualismo tutto italiano del registro auto

Visure ACI PRA, arriva il servizio online in tempo reale

La burocrazia italiana cerca di snellirsi anche quando si parla di auto. E' disponibile sul portale di ACI (www.aci.it) il servizio visure PRA, in grado di dare una risposta in tempo reale ed attivo 24 ore su 24. Se per esempio volete comprare un’auto usata da un privato o da un autosalone su cui nutrite qualche dubbio è buona cosa richiedere una visura per avere tutte le informazioni giuridico patrimoniali relative al veicolo, aggiornate al momento corrente. Serve solo la targa della vettura in questione, dopodiché ci si può recare all'ufficio provinciale ACI - Pubblico Registro Automobilistico (PRA) o utilizzare il servizio online. Una conquista informatica, che però lascia intatto il dualismo, tutto italiano, tra ACI-PRA e Motorizzazione, dove i primi sono responsabili delle visure legali e la seconda di quelle tecniche.

Alla larga dal fermo amministrativo

Ma a che cosa serve di preciso una visura? Intanto a verificare che sul veicolo non risultino iscritte ipoteche che permettono al creditore di vendere il veicolo all'asta per soddisfare il credito. Poi serve a controllare che non ci siano vincoli che ne limitano la disponibilità: sequestri, pignoramenti, fallimenti o fermi amministrativi. Quest’ultimo, in particolare, è molto importante perché è un atto con cui gli enti di competenza (Comune, INPS, Regione, Stato, Agenzia delle entrate, Centri di riscossione tributi) fermano il veicolo del debitore o dei soggetti obbligati al fine di riscuotere il credito maturato. Il problema per chi compra è che se su un veicolo pende un procedimento di fermo amministrativo questo non può né circolare (anche se venduto) né essere radiato (quindi ne demolito ne esportato).

Come si procede alla rimozione del fermo

Per effettuare la rimozione del fermo amministrativo è necessario rivolgersi a un ufficio del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e bisogna presentare vari documenti: il provvedimento di revoca in originale (rilasciato dal concessionario della riscossione dopo aver saldato il debito per il quale il fermo è stato iscritto) contenente i dati del veicolo, del debitore e l'importo del credito di cui si chiede la cancellazione; il certificato di proprietà (CdP), sul cui retro compilare la nota di richiesta, o il foglio complementare; il modello NP-3 (se non si utilizza il CdP come nota di richiesta).

Quanto costa rimuovere il fermo

Gli importi da versare al PRA per la cancellazione sono: 41,84euro di emolumenti PRA (comprensivi obbligatoriamente degli importi dovuti per la avvenuta iscrizione del fermo amministrativo); 29,24 euro di imposta di bollo (se si utilizza il retro del CdP come nota di richiesta) o 43,86 euro (se si utilizza il modello NP-3 come nota di richiesta). A seguito dell'esito positivo della richiesta, viene cancellato il fermo amministrativo e viene rilasciato un nuovo certificato di proprietà.

Verificare una eventuale cancellazione dal PRA

Infine, bisogna verificare che il veicolo non sia stato cancellato dal PRA, soprattutto se è immatricolato da molti anni, perché in questo caso non può circolare su strada e bisogna richiedere una nuova immatricolazione a un ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC) che verrà rilasciata solo se il veicolo rispetta la normativa vigente in tema di emissioni inquinanti e di sistemi di sicurezza; ottenuta la reimmatricolazione, con rilascio di nuove targhe, si dovrà richiedere l'iscrizione, portando una marca da bollo di Euro 16,00 da apporre sull'atto al momento dell'autentica della firma.

Comprare un'auto usata

Comprare un’auto usata è una scelta intelligente. Quando si acquista una macchina di seconda mano, non si subisce la forte svalutazione che colpisce una macchina nuova appena esce dalla concessionaria. E, a parità di investimento, ci si mette al volante di una vettura più grande o più potente rispetto a quella che si comprerebbe a prezzo pieno.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Da Sapere , guida all'acquisto


Top