dalla Home

Test

pubblicato il 20 aprile 2015

Mazda2: come un'ammiraglia, in formato bonsai

Abbiamo provato la compatta giapponese per capire se è davvero "fatta bene" come una grande...

Galleria fotografica - Mazda 2 | La prova dell'auto "bonsai"Galleria fotografica - Mazda 2 | La prova dell'auto "bonsai"
  • Mazda 2 | La prova dell\'auto \
  • Mazda 2 | La prova dell\'auto \
  • Mazda 2 | La prova dell\'auto \
  • Mazda 2 | La prova dell\'auto \
  • Mazda 2 | La prova dell\'auto \
  • Mazda 2 | La prova dell\'auto \

Si può avere “tanto in poco”? Sembra una frase fatta, ma le qualità, le doti, i punti di forza di un qualcosa di “grande” in molti casi si ritrovano anche riducendo le dimensioni. Come nel caso di un appartamento di lusso in centro città, che con molti meno metri quadri di una villa con parco può avere le stesse comodità, tecnologie o finiture. Idem per uno smartphone, che offre le stesse potenzialità di lavoro, comunicazione e intrattenimento di un desktop. Ma il discorso regge anche con le automobili? Si possono replicare la raffinatezza, il comfort e le dotazioni di un’ammiraglia in una macchina più compatta? E’ quello che i giapponesi dicono di aver fatto con la nuova Mazda 2. Ed è quello che abbiamo voluto capire provando la nuova “utilitaria” del marchio nipponico, che come un’Audi A1 o una MINI si propone come un’auto che non rinuncia ai contenuti solo perché è meno grande di una berlina executive.

Non rinuncia al look

Cominciamo dalla carrozzeria, perché in generale i designer sanno che sui modelli “di massa” bisogna fare economie di scala, rinunciando ad esempio a forme complesse e movimentate che implicano l’utilizzo di stampi costosi negli stabilimenti. Riservati solo al top di gamma. Sulla Mazda 2, invece, il design Kodo resta, con linee che parlano la stessa lingua della Mazda 6, pur mantenendo le proporzioni. Se il look esterno è il primo biglietto da visita per un cliente che entra in concessionaria per farsi un’idea di una macchina che si può permettere (i prezzi della Mazda 2 partono da circa 14.000 euro), il passo successivo è valutare la percezione di qualità degli interni. In termini di materiali, equipaggiamento, e spazio.

Tutto sotto controllo, senza pensare

E la Mazda 2 punta molto sull’abitacolo, con il layout della plancia che non “chiude” nettamente nella parte superiore, dando una sensazione di cura e attenzione ergonomica. Sfruttando quest’impostazione - data anche dal design asimmetrico delle bocchette di aerazione - al centro dell’esperienza di guida e di utilizzo della macchina c’è il sistema d’infotainment, fra i migliori anche considerando dispositivi montati su modelli di categoria superiore. Un dettaglio, in particolare, dà una sensazione di “ben fatto”: dietro il rotore sul tunnel centrale c’è un appoggio per la mano, che permette di utilizzare il tutto senza abbassare lo sguardo. S’impara dov’è, dà un riferimento insomma. E non c’è bisogno di togliere gli occhi dalla strada anche grazie all’head-up display.

Il peso della leggerezza

Dunque non manca nulla? Qualche centimetro in più per chi siede dietro, mentre l’insonorizzazione e la capacità di assorbimento delle sospensioni sono di nuovo paragonabili a vetture più grandi. E la 2 è anche la prima Mazda ad avere una funzione di controllo degli attriti negli ammortizzatori: una chicca in più di un telaio che ha però nella leggerezza il suo punto di forza. E’ un marchio di fabbrica delle Mazda e rende la 2 il modello di riferimento del segmento come rapporto tra prestazioni e consumi, permettendo ai motori e ai cambi con tecnologia Skyactiv di esprimersi al massimo. Sia che si tratti del cambio manuale, sia dell’automatico idraulico a 6 rapporti, piuttosto che del 1.5 a benzina con il più alto rapporto di compressione al mondo per un motore di serie, o del turbodiesel, sempre a 4 cilindri, per un’erogazione fluida e nessuna vibrazione. Insomma, la Mazda 2 è proprio come un bonsai.

[Foto: Alessandro Rabboni & Emanuele Romeo]

Scheda Versione

Mazda Mazda2 5 porte
Nome
Mazda2 5 porte
Anno
2015
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Mazda , auto giapponesi


Listino Mazda Mazda2

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.5 Skyactiv-G 75cv Essence anteriore benzina 75 1.5 5 € 13.900

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 75cv Evolve anteriore benzina 75 1.5 5 € 14.600

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 90cv Evolve anteriore benzina 90 1.5 5 € 15.150

LISTINO

1.5L Skyactiv-D 105cv 6MT Evolve anteriore diesel 105 1.5 5 € 17.300

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 90cv Exceed anteriore benzina 90 1.5 5 € 17.800

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 115cv Exceed anteriore benzina 115 1.5 5 € 18.500

LISTINO

1.5 SKYACTIV-G 90cv Autom. Exceed anteriore benzina 90 1.5 5 € 19.300

LISTINO

1.5L Skyactiv-D 105cv 6MT Exceed anteriore diesel 105 1.5 5 € 19.950

LISTINO

 

Top